/ Sport

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Sport | venerdì 08 giugno 2012, 13:59

Nuoto: il Principato di Monaco ospita la tappa finale del Mare Nostrum

Condividi |  

Camille Muffat, Yannick Agnel e Alain Bernard tra i protagonisti più attesi

Copyright foto: www.montecarlo-swimming.org

Sabato 9 e domenica 10 giugno, in occasione del Trentesimo Meeting Internazionale, torna a Montecarlo il Trophée Mare Nostrum, giunto ormai alla sedicesima edizione. Dopo le precedenti prove, svoltesi a Barcellona e a Canet en Roussillon, saranno le piscine del Louis II a decretare i vincitori finali del trofeo che mette in palio un montepremi di oltre 20000 euro.

A partire dalle ore 9 di sabato fino alla serata di domenica, alcuni dei principali big del nuoto mondiale si daranno battaglia per prepararsi in vista degli ormai imminenti Giochi Olimpici di Londra, dove ritroveremo gli stessi atleti nelle vesti di protagonisti. L'atleta più attesa è sicuramente la nizzarda Camille Muffat che a Canet ha stabilito la miglior prestazione annuale sui 200, fermando il cronometro a 1:54:66 (record nazionale).

Un altro nizzardo, Yannick Agnel che venerdì 8 compie 20 anni, sarà una delle star più attese di questo meeting che, purtroppo, quest'anno ha visto la defezioni di molti atleti americani ed australiani che hanno preferito evitare un viaggio trans-continentale per non compromettere la preparazione olimpica.

In lizza ci sarà anche Alain Bernard che sui 100 stile libero se la dovrà vedere con lo stesso Agnel ma anche con il canadese Brent Hayden, argento mondiale nel 2011. Tra gli altri stranieri, spiccano le presenze del brasiliano Felipe Lima e della britannica Elisabeth Simmonds, mentre toccherà a Luca Dotto, argento nei 50 stile libero agli scorsi Mondiali di Shanghai, difendere i colori italiani.

Al meeting parteciperà anche l'AS Monaco Natation che sicuramente potrà contare sul sostegno di due tifosi speciali, S.A.S. Il Principe Alberto II e la Principessa Charlene che si incontrarono per la prima volta proprio al Mare Nostrum, nell'edizione del 2000.

Mattia Rossi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore