SPORT | mercoledì 22 ottobre 2014 08:22

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

SPORT | sabato 11 agosto 2012, 13:53

Al via la Ligue 1. Claude Puel: «Mettere le basi per il futuro ed essere ambiziosi»

Condividi |  

L'allenatore del Nizza è parso molto concentrato in vista dell'esordio stagionale

Mancano poche ore all'esordio stagonale in campionato del Nizza. La prima giornata di Ligue 1 opporrà i rossoneri all'Ajaccio. Un'occasione per fare il punto della situazione con il tecnico nizzardo Claude Puel, uno dei più esperti nel panorama francese.

L'ESORDIO AL RAY: «Siamo pronti e abbiamo voglia di iniziare. Il primo match che ci aspetta allo Stade du Ray è molto importante e spero in una prestazione degna. Affronteremo un avversario che, pur cambiando l'allenatore, ha confermato la base della squadra che si è salvata lo scorso anno. Hanno un buon collettivo, rispetto a noi si conoscono meglio e dunque punteranno sulla forza del gruppo e credo che cercheranno di partire forte già dalle prime giornate».

IL MERCATO: «Per la maggior parte delle squadre francesi è stato un mercato piuttosto calmo. Qualche movimento c'è stato, come per noi l'arrivo di Cvitanich, ma non poterlo utlizzare subito non sarà un problema perchè siamo in molti ad essere in queste condizioni. L'importante sarà essere pronti, anche dal punto di vista mentale, per questa prima partita».

«In ogni caso, fino al 31 agosto il mercato sarà aperto e ci potranno ancora essere movimenti in entrata ed in uscita. Per il momento, abbiamo un bel gruppo e dobbiamo concentraci sui giocatori a disposizione ma non escludo la possibilità di migliorarlo, in modo da avere più scelte nel settore offensivo per orientare la squadra verso l'attacco».

GLI OBIETTIVI: «L'obiettivo stagionale sarà stabilizzare la squadra. Probabilmente saremo tra quelle dieci squadre che avranno la salvezza come obiettivo. Noi dovremo essere anche ambiziosi: magari non subito, ma proveremo a mettere le basi per il futuro della squadra e a far crescere gradualmente le nostre ambizioni».

Mattia Rossi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore