/ Business

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Business | mercoledì 04 gennaio 2017, 11:10

Un milione di euro alla Città Metropolitana di Nizza nell’ambito del progetto “Smart city”

Si tratta del finanziamento di due interventi, coi fondi destinati a sostenere lo sviluppo delle città di domani, che coniugano sviluppo con rispetto ambientale e controllo del consumo delle risorse

Sono stati riconosciuti fondi europei per un milione di euro alla Città Metropolitana di Nizza nell’ambito del progetto “Smart city”.

Si tratta del finanziamento di due interventi, coi fondi destinati a sostenere lo sviluppo delle città di domani, che coniugano sviluppo con rispetto ambientale e controllo del consumo delle risorse.

Uno dei due progetti finanziati riguarda il potenziamento, nell’Ovest della Città, delle soluzioni innovative per migliorare la gestione dei pubblici servizi.

Verranno sistemati oltre 3000 sensori ed altri elementi di rete in grado di ridurre le emissioni, di limitare il consumo energetico e di diminuire l’impatto acustico e l’inquinamento atmosferico.

Il secondo progetto finanziato, dal significativo nome di  “Allo Mairie”, consiste nella sistemazione, in cinque punti della città, di  cabine “Spot mairies” in grado di agevolare i rapporti tra i cittadini e i servizi comunali.

Nel mese di febbraio verranno inaugurate le prime tre cabine che saranno posizionate al Centro Commerciale di Saint Isidor, a Nice Lingostière e alla stazione ferroviaria di Nice Ville in Avenue Thiers.

Christian Estrosi Presidente della Città metropolitana e della Regione PACA ha espresso la propria soddisfazione per il riconoscimento del contributo europeo sottolineando come “ la politica della città intelligente che ci siamo impegnati a realizzare dal 2008 rientra pienamente nella strategia dell'Unione europea per sostenere lo sviluppo delle città di domani, che devono essere innovative e sensibili alla  qualità della vita dei loro abitanti“.

B.T.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore