/ Altre notizie

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Altre notizie | sabato 18 marzo 2017, 10:23

Gli albergatori di Nizza ne sono certi: il 2017 sarà “l’année de la résilience”

Il recupero turistico, dopo il calo dovuto all’attentato del 14 luglio ed anche alla crisi economica, ormai sembra aver imboccato una strada meno tortuosa

Gli albergatori di Nizza ne sono certi: il 2017 sarà “l’année de la résilience”.

Il recupero turistico, dopo il calo dovuto all’attentato del 14 luglio ed anche alla crisi economica, ormai sembra aver imboccato una strada meno tortuosa.

Lo dicono i numeri che indicano anche quando è avvenuto il “déclic”, lo scatto che ha invertito la tendenza.

La Maratona di novembre è stato il momento nel quale la città ha capito che si poteva nuovamente guardare avanti, ad una ripresa che si temeva non arrivasse.

Da allora gli hotel hanno segnato una presenza media di 50.000 persone al mese con un aumento del 12%.

Dati confortanti che vanno di pari passo con quelli registrati dall’aeroporto che ha visto crescere del 2% le presenze toccando, nel 2016, quota 12,4 milioni di passeggeri.

Numeri emersi nel corso dell’assemblea annuale Syndicat hôtelier de Nice Côte d’Azur, riunione che è servita anche a rimarcare come l’attività assicurata dagli hotel rappresenti il 18% del PIB, ben al di là dell’8% nazionale.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore