/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | lunedì 20 marzo 2017, 14:00

Si fingono vittime dell'attentato di Nizza, ma sono scoperti

L’idea era di quelle semplici: farsi passare per vittime degli attentati e “scroccare” l’indennizzo di 30.000 euro che lo Stato francese riconosce

Lui ha 36 anni, lei 29, sono di Cannes e pensavano di aver trovato la maniera per “sbarcare il lunario”.

L’idea era di quelle semplici: farsi passare per vittime degli attentati e “scroccare” l’indennizzo di 30.000 euro che lo Stato francese riconosce.

Così si erano finti vittime dell’attentato del 13 novembre 2015 a Parigi e avevano incassato i soldi.

Ma il lupo perde il pelo, ma non il vizio: per cittadini di Cannes era plausibile essersi recati a Nizza per assistere ai fuochi d’artificio del 14 luglio e allora…

Richiesta d’indennizzo anche per l’attentato di Nizza.

Risultato: già condannati per il tentativo perpetuato a Parigi, compariranno ora il 19 aprile davanti al tribunale di Grasse a rispondere su quello di Nizza.

Prima di quel giorno, il 28 marzo, si troveranno in Tribunale ad Aix en Provence che dovrà pronunciarsi sul ricordo da loro presentato avverso la condanna al carcere per i fatti di Parigi.

Una sola cosa è certa, in questa vicenda, i 60.000 euro che hanno ricevuto nei due indennizzi hanno dichiarato di non averli più avendoli spesi tutti.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore