/ Nizza

In Breve

Che tempo fa

Cerca nel web

Nizza | venerdì 21 aprile 2017, 15:00

Vittima di un furto? In Costa Azzurra per evitare le attese si può effetturare una “pre denuncia” sul web

Si stampa il modulo finale e poi, con comodità, se ritenuto necessario a fini amministrativi, lo si va a sottoscrivere in commissariato senza più l’urgenza o la fretta o la concitazione dei primi momenti

Capita, non troppo spesso, per fortuna, di essere vittime di un borseggio o di un furto.

Non si ha la minima idea di chi sia l’autore, ma è comunque necessario, per ragioni di assicurazione o per giustificare la ragione per la quale ci si trova senza documenti, di dover presentare denuncia.

Così al fastidio del furto subito si aggiungono anche lunghe attese, in commissariato, per un atto amministrativo o, esclusivamente, per poter avere in mano il “pezzo di carta” da girare alla banca, all’assicurazione o per poter richiedere una nuova carta d’identità o la patente di guida.

Attese che, in certi mesi, in Costa Azzurra possono anche essere lunghe.

Ecco allora che, in Francia, è stato attivato un sito internet sul quale è possibile, da casa, presentare una “pré-plainte en ligne”.

Condizione essenziale per attivare questa “pre denuncia” è di non conoscere il nome dell’autore del furto, del danneggiamento o della truffa subita.

In questo caso ci si collega col sito https://www.pre-plainte-en-ligne.gouv.fr/, si sceglie il Dipartimento nel quale ci si trova, per la Costa Azzurra è lo “06” e quindi si procede della denuncia.

Si stampa il modulo finale e poi, con comodità, se ritenuto necessario a fini amministrativi, lo si va a sottoscrivere in commissariato senza più l’urgenza o la fretta o la concitazione dei primi momenti.

Un sistema semplice che davvero si può rivelare molto utile.

A volte, per denunciare il furto di una bicicletta o il danneggiamento dell’auto parcheggiata, si rischia di attendere anche delle ore, mentre, con la pre denuncia al commissariato ci si può recare con comodo, nelle ore più tranquille, anche di sera.

Tanto…il ladro l’ha fatta franca comunque!


  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore