/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | sabato 24 giugno 2017, 18:00

Accordo RAMOGE: Marine francese e italiana in esercitazione congiunta per onorare l'impegno alla lotta contro l'inquinamento marino

L'Accordo RAMOGE fu firmato dai governi italiano, monegasco e francese nel 1976 e la sua zona di competenza si estende dal Rodano (Marsiglia) al Magra (La Spezia). Esso sancisce una cooperazione intergovernativa per la protezione dell'ambiente marino mediterraneo regionale e della sua biodiversità e i paesi firmatari onorano l'accordo con almeno un'esercitazione congiunta delle loro marine ogni anno.

I membri dell'Accordo RAMOGE hanno partecipato ad un esercitazione anti inquinamento tenutasi il 14 giugno 2017 sotto la supervisione della prefettura marittima di Aspretto, nelle vicinanze di Aiaccio (Corsica).

Proposto da Principe Rainieri III durante l'assemblea CIESM (Commission internationale pour l'Exploration Scientifique de la Méditerranée) del 1970, l'Accordo RAMOGE fu firmato dai governi italiano, monegasco e francese il 10 maggio 1976, con una zona di competenza che andava da Genova a Saint-Raphaël (ad est di Cannes). Il nome RAMOGE è infatti in realtà una sigla che sta per Saint-RAphaël à l'Ouest, MOnaco et GEnes à l'Est. Con la ratificazione del trattato dai tre paesi nel 1981, la zona di competenza fu estesa dalla foce del Rodano (tra Montpellier e Marsiglia) a quella del Magra (ad est di La Spezia). 

RAMOGE sancisce una cooperazione intergovernativa per la protezione dell'ambiente marino mediterraneo regionale, la lotta contro l'inquinamento marino e dei litorali e la protezione della biodiversità.

L'esercitazione (solo una delle ultime iniziative dei tre governi in seno all'Accordo) si è svolta nel golfo di Aiaccio. Le navi anti inquinamento della Marina Francese "BSAD Jason", "RIHM Abeille Flandre" e "Persevero" erano nel cuore della zona dell'intervento. Le tre navi avevano come missione quella di contenere chiazze di idrocarburi (petrolio) simulate da scorze di riso biodegradabili e non tossiche mentre la vedetta "Mimosa" della Direction Départementale des Territoires et de la Mer de Corse du Sud recuperava i prodotti inquinanti. Un elicottero della Gendarmerie ha sorvolato la zona al fine di aiutare la localizzazione dell'inquinamento fittizio. 

Dal 14 aprile 1991 con la catastrofe della petroliera Haven al largo di Genova, i firmatari dell'Accordo RAMOGE si sono impegnati anche nella lotta contro l'inquinamento marino di origine accidentale. Tutti gli anni almeno un'esercitazione viene effettuata per garantire il livello di preparazione e competenza delle unità responsabili alla lotta contro l'inquinamento.

La partecipazione dei membri dell'Accordo RAMOGE a questo tipo di addestramento è un modo eccellente di condividere le competenze rispettive in questo campo.

CS

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore