/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | venerdì 11 agosto 2017, 17:00

La Comunità Europea finanzia un intervento nel porto di Nizza per diminuire l’inquinamento acustico

Si tratta del progetto transfrontaliero Rumble presentato all’Europa congiuntamente da Nizza e Ajaccio per la Francia e da Genova, Cagliari e Livorno per l’Italia

Poirto di Nizza, l'imbarco

La Métropole Nice Côte d’Azur si è appena aggiudicata un finanziamento di 230mila euro dalla Comunità Europea che verranno investiti nel porto per diminuire l’inquinamento sonoro.

Si tratta del progetto transfrontaliero Rumble presentato all’Europa congiuntamente da Nizza e Ajaccio per la Francia e da Genova, Cagliari e Livorno per l’Italia.

Già alcuni mesi fa il Presidente della Città Metropolitana Christian Estrosi aveva annunciato una serie di iniziative volte a migliorare le condizioni del porto di Nizza sotto il profilo dell’inquinamento, assicurando al quartiere una migliore qualità della vita.

La scommessa dell’amministrazione è quella di riuscire a coniugare lo sviluppo del porto con un contemporaneo intervento che migliori sensibilmente le condizioni di vita del quartiere.

La scelta di dotare il porto di una serie di sensori che indichino lo stato di inquinamento dell’aria e acustico e le emissioni emesse dai  battelli e dalle auto all’imbarco va proprio in questo senso e ben s’inserisce nel progetto che vede Nizza candidata al riconoscimento del titolo di Capitale Europea per l’Innovazione.

Gli interventi concernenti il finanziamento di 230 mila euro del progetto Rumble inizieranno nel prossimo mese di gennaio.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore