/ Alpi Marittime 06

Che tempo fa

Cerca nel web

Alpi Marittime 06 | mercoledì 16 agosto 2017, 18:00

Presto nelle Alpi Marittime un centro di accoglienza per richiedenti asilo?

Dopo una recente sentenza del Consiglio di Stato il governo starebbe vagliando l’ipotesi. Favorevole David Nakache, presidente dell’associazione “Tous Citoyens !”, contrario il Presidente del Dipartimento Eric Ciotti

Il parco D'Estienne d'Orves

Presto in Costa Azzurra un centro di accoglienza per richiedenti asilo?

La notizia non è ancora ufficiale, ma pare che il governo francese, dopo la sentenza del Consiglio di Stato sui livelli e qualità della vita che vanno assicurati a quanti si trovano nel “limbo” dell’iter per ottenere, o meno, l’autorizzazione provvisoria all’asilo, abbia intenzione di realizzarne uno anche nelle Alpi Marittime.

Al momento il governo ha dato il via a due nuovi centri, nelle regioni del Nord e del Pas de Calais.

Ma il crescente numero di richiedenti asilo che giungono a Nizza sta indicando la necessità di vedere realizzata una struttura del genere che consenta di evitare l’utilizzo dei parchi cittadini, soprattutto di quello D'Estienne d'Orves, che, trovandosi poco distante dal PADA di Boulevard Grosso, ospita quasi quotidianamente richiedenti asilo in attesa di essere ammessi nel centro amministrativo per formalizzare la loro domanda.

A sottolineare questa necessità anche David Nakache, presidente dell’associazione “Tous Citoyens !”, che sottolinea come “di un centro di accoglienza vi sia assoluta necessità per consentire ai migranti di riposarsi e di decidere sul proprio futuro, se fermarsi o se proseguire verso nuove destinazioni”.

Di parere diametralmente opposto il Presidente del Dipartimento Eric Ciotti che si dice “totalmente ostile alla realizzazione di centri d’accoglienza che considera come un incitamento all’immigrazione clandestina”.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore