/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | giovedì 14 settembre 2017, 07:00

Valle Roya: ecco l’ordinanza che vieta ai TIR di percorrere la Dipartimentale 6204

Il provvedimento è stato sottoscritto dai Sindaci di Breil sur Roya, Tende, Saorge, La Brigue e Fontan. Si tratta dell’ordinanza intercomunale 2017/1

Breil sur Roya (foto del sito del comune)

L’ordinanza intercomunale numero 2017/01 che vieta ai mezzi di peso superiore alle 19 tonnellate di circolare nei centri abitati di Breil sur Roya, Tende, Saorge, La Brigue e Fontan é stata sottoscritta il 1° settembre 2017 e lo stesso giorno é stata protocollata alla Prefettura delle Alpi Marittime.

Tecnicamente il provvedimento, sottoscritto dai cinque sindaci interessati, come previsto dalla sentenza del Tribunale Amministrativo di Nizza che si era pronunciato sulla precedente ordinanza, per entrare in  vigore deve ottenere il placet da parte della Prefettura. Il Prefetto di Nizza, Georges-François Leclerc e la sottoprefetto competente per territorio, Gwenaëlle Chapuis, hanno, in base alla normativa francese, fino a sessanta giorni di tempo per pronunciarsi. Questa é una data limite decorsa la quale il provvedimento entra in ogni caso in vigore a meno che non  vi sia il ricorso al tribunale amministrativo per qualche vizio di forma o di competenza individuati dal Prefetto.

E’ annunciata, nei prossimi giorni, come aveva anche riportato Montecarlonews in un articolo del 9 settembre (clicca QUI) una visita in Valle Roya della nuova sottoprefetto Gwenaëlle Chapuis che intende rendersi conto della situazione ed anche incontrarsi con gli amministratori locali. In ogni caso, conferma il Sindaco di Breil sur Roya, André Ipert, a Montecarlonews, la decisione é stata assunta e indietro le amministrazioni interessate non intendono tornare. Si tratta di un’ordinanza piuttosto complessa, lunga tre pagine. Nelle premesse viene richiamato il succo della sentenza del Tribunale Amministrativo di Nizza: ” Considerato che quando una decisione che regolamenta la circolazione in un comune ha delle conseguenze sulle condizioni di circolazione di una strada che insiste sul territorio di un altro comune confinante, essa deve essere assunta di concerto fra i sindaci dei comuni interessati”.

Quindi viene motivata la ragione del provvedimento:” Considerato che la strada dipartimentale RD 6204 nei centri abitati di Breil sur Roya, Tende, Saorge, La Brigue e Fontan non é nelle condizioni di sopportare la circolazione di veicoli di peso superiore alle 19 tonnellate, in condizioni di normale sicurezza con riguardo al volume del traffico e alla limitatezza della strada che consentono a fatica l’incrocio di TIR senza metter in pericolo gli altri utenti della strada oltre ai pedoni e ai ciclisti”. Quindi la parte dispositiva dell’arrêté che si articola in nove punti. Il primo prevede che  “la circolazione dei veicoli di peso superiore alle 19 tonnellate é vietata lungo la Strada Dipartimentale 6204 nei centri abitati di Breil sur Roya, Tende, Saorge, La Brigue e Fontan”. L’articolo 2 stabilisce che il provvedimento non si applica ai mezzi che sono a servizio dei comuni interessati all’ordinanza. L’articolo 3 individua quali veicoli, in deroga all’articolo 1 dell’ordinanza, sono autorizzati a circolare. Si tratta quelli di soccorso, dei pompieri, delle forze di polizia  e dell’esercito, della raccolta rifiuti e i mezzi di trasporto pubblico.

La palla ora é passata alla Prefettura di Nizza che dovrà, nei termini di sessanta giorni, validare l’ordinanza o eccepire con un ricorso al Tribunale Amministrativo. Intanto la segnaletica stradale é stata ordinata e i sindaci interessati assicurano la propria determinazione a vedere attuato il provvedimento.

(Sotto l'ordinanza)  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore