/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | venerdì 29 settembre 2017, 10:01

Quando e perché sostituire gli infissi? Come ottenere la detrazione e le agevolazioni fiscali?

Secondo i tecnici della Criver Serramenti di Sanremo, la sostituzione degli infissi è ancora possibile

Con la fine dell'estate ed il repentino arrivo dell'autunno, della bella stagione resta solo il ricordo. Nei giorni scorsi, il brusco calo delle temperture ci ha fatto tornare in mente qualche  intervento che avremmo dovuto fare per il recupero energetico, prima dell’arrivo dell’inverno. Infatti l'inverno scorso capitava spesso di sentire degli spifferi dai vecchi infissi e di notare delle macchie di umidità sulle pareti. Secondo i tecnici della Criver Serramenti di Sanremo, la sostituzione degli infissi è ancora possibile, nonostante si vada verso la brutta stagione e diventa anche di fondamentale importanza. L'azienda Criver realizza prodotti su misura e finiture personalizzate su serramenti in alluminio a taglio freddo e a taglio termico, persiane di alluminio, avvolgibili elettriche metalliche e in pvc, persiane blindate e grate di sicurezza, porte per interni, pensiline, ringhiere di alluminio e zanzariere con applicazioni specifiche che danno sempre un’impronta unica ad ogni singolo prodotto e rendono la vostra casa ancora più accogliente.

La sostituzione dei serramenti di un’abitazione garantisce maggiore comfort, miglioramento termico e una diminuzione delle dispersioni, in particolar modo se vengono utilizzati infissi a risparmio energetico.

In termini economici, l’acquisto dei nuovi serramenti potrebbe rappresentare una spesa importante, però grazie alla nuova legge di stabilità 2017 che ha prorogato la possibilità di detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, è possibile beneficiare dell'Ecobonus del 65% per detrarre interventi come la sostituzione degli infissi.

Ma quali sono le condizioni per poter usufruire delle agevolazioni fiscali?

Innanzitutto, la sostituzione degli infissi deve riguardare edifici esistenti. Non bisogna assolutamente variare la dimensione dei nuovi infissi. La sostituzione degli infissi esistenti deve aumentare il livello di efficienza energetica con un complessivo miglioramento termico dell’abitazione. Gli infissi devono delimitare il volume riscaldato. I nuovi infissi devono rispettare i requisiti di trasmittanza definiti dal Decreto 26 Gennaio 2010. Rientra nelle spese anche la sostituzione dei portoni di ingresso, purché rispettino gli stessi requisiti di trasmittanza richiesti per la sostituzione degli infissi. Sono detraibili inoltre: scuri, persiane e cassonetti con le tapparelle incorporati al serramento. La percentuale di detrazione delle spese sostenute per la sostituzione di infissi, è del 65% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017 per ogni unità immobiliare. L’importo della detrazione andrà ripartito in dieci rate annuali di pari importo per un importo massimo di 60.000 euro. In riferimento alla cumulabilità delle detrazioni, la detrazione del 65% non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali. La sostituzione degli infissi non necessita di comunicazione al Comune e quindi non comporta ulteriori spese burocratiche.

Per maggiori informazioni sulla riqualificazione energetica potrete contattare direttamente la

Criver Serramenti S.n.c.

Via Martiri della Libertà, 369  -   18038 Sanremo (IM)

Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido.: 0184 509766

Sito:  Criver Serramenti S.n.c. Sanremo -

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore