/ Fashion

Che tempo fa

Cerca nel web

Fashion | giovedì 05 ottobre 2017, 17:10

L’incontro dell’Arte e del Gioco in un Casinò di Montecarlo che si reinventa

La metamorfosi prosegue oggi attraverso la creazione, a ogni stagione, di installazioni artistiche effimere e spettacolari.

Nel cuore di Monaco, il Casino de Monte-Carlo resta in Europa e nel mondo un riferimento nel settore dei giochi. Da 18 mesi una nuova équipe guidata da Pascal Camia, Direttore generale dei Giochi di Monte-Carlo Société des Bains de Mer è impegnata nella reinvenzione del Casino di Monte-Carlo intorno al Gran Lusso del Gioco

Obiettivi: renderlo un luogo imprescindibile per i grandi giocatori di tutto il mondo e conquistare nuovo pubblico offrendo un’esperienza “eccezionale”.
“Ogni persona che entra nel casinò deve vivere un’esperienza nuova e memorabile. Che sia un giocatore estremamente agguerrito o il più neofita, ognuno può trovare ciò che cerca: divertimento, brivido, emozioni forti, sorpresa...”, spiega Pascal Camia.

“Invitare l’Arte ai nostri tavoli da gioco è stato subito ovvio. In particolare l’ingresso del casinò, chiamato Atrio, è un luogo  strategico, la vetrina del Gran Lusso del Gioco per un ampio pubblico proveniente da tutto il
mondo. La nostra ambizione è renderlo un luogo vivo, sorprendente e memorabile, un punto di ingresso spettacolare nell’universo unico del Gioco nello stile Montecarlo. Un universo che stiamo ripensando, grazie a un percorso di gioco differente, un’offerta gastronomica e di intrattenimento rinnovata e una nuova strategia di fidelizzazione”.

Forte di questa visione, Pascal Camia trova subito in Charles Kaisin, architetto e designer di fama mondiale originario di Bruxelles, la creatività e l’esuberanza che cerca. Entusiasmato dal progetto, Charles Kaisin trova al Casino de Monte-Carlo un territorio di espressione unico e ispiratore. Da questo incontro nasce una prima Cena Surrealista il 28 aprile 2017, in occasione del week-end Art
Monte-Carlo, il salone di arte contemporanea del Principato. La cena riunisce un centinaio di invitati prestigiosi provenienti da tutto il mondo intorno a una scenografia incredibile, ispirata ad Alice nel Paese delle Meraviglie, e a una cena orchestrata da Marcel Ravin, uno degli chef stellati del gruppo Monte-Carlo Société des Bains de Mer.
La metamorfosi prosegue oggi attraverso la creazione, a ogni stagione, di installazioni artistiche effimere e spettacolari. Queste installazioni saranno caratterizzate dall’organizzazione di Cene Surrealiste sul tema del gioco, dove giocatori e personalità internazionali scopriranno le cene preparate nel più grande segreto, per un’esperienza sempre più sorprendente.
“Nel Casino de Monte-Carlo abbiamo la fortuna di disporre del luogo di gioco più prestigioso d’Europa. Questo scenario d’eccezione è il luogo perfetto per lasciare libero spazio all’immaginazione, alla poesia e alla fantasia, e per far vivere al pubblico momenti indimenticabili!”, sottolinea Pascal
Camia.
“Il Casino de Monte-Carlo è per me un luogo realmente esclusivo, con un’identità forte, dove si deve avere voglia di venire e tornare. La mia ambizione è quella di esaltare il suo potenziale, di riaffermare a pieno lo stile del palazzo e di offrire a ognuno un’esperienza nuova e personale, che susciti curiosità e meraviglia. Con la sua storia, il suo carattere e il suo scenario così particolari, il casinò è un terreno incredibile per il gioco artistico e per la messa in scena del Gioco, nonché una fonte inesauribile di ispirazione... Tutto tranne la noia!”, si entusiasma Charles Kaisin.
È così che questo autunno l’Atrio del Casino de Monte-Carlo si rivestirà di numerosissime losanghe rosse e bianche, per un’installazione dal nome evocatore: “Let’s Fall in Diamonds” da scoprire esclusivamente dal 26 settembre al 2 dicembre 2017.
Poi, per annunciare una nuova installazione invernale il cui tema verrà svelato
successivamente, una seconda Cena Surrealista ispirata alla pièce di Marivaux Il Gioco dell’Amore e del Caso, avrà luogo il 9 dicembre. Questa si svolgerà sotto l’egida di Charles Kaisin e dello Chef Executive dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo, Franck Cerutti, nella Salle Blanche del Casino de Monte-Carlo, in presenza di invitati esclusivi, riuniti attorno a una scenografia e a una gastronomia che celebra l’amore per il Gioco in tutte le sue forme.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore