/ Fashion

Che tempo fa

Cerca nel web

Fashion | giovedì 12 ottobre 2017, 09:00

Successo per Le Décor d’Intérieur et l’Art renaissent au Château des Terrasses a Cap d'Ail

Dopo una lunga ristrutturazione la Villa Belle Epoque riapre le porte nel 2008 divenendo teatro di grandi esposizioni d' Arte nel rez-de chaussée.

Zanaboni, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia del Principato di Monaco e la città di Cap d’Ail, ha presentato l’esposizione “Le Décor d’Intérieur et l’Art renaissent au Château des Terrasses” .

L’azienda produttrice di arredamento classico e contemporaneo, in corrispondenza dell’anniversario dei 50 anni di attività ed in collaborazione agli interior designers Tullia e Paolo Canciani attivi sul territorio monegasco, espongono i loro modelli in una location d’eccezione, la villa "Chateau des Terrasses" a Cap d'Ail, alle porte di Montecarlo.

La villa costruita nel 1893 dal banchiere britannico Henry Mendel e successivamente abitata da Il Grand Duca Alexandrovitch, fratello dello Tzar Nicola II, con la famiglia imperiale durante la stagione invernale, dove gli fecero visita la Regina Vittoria e il Principe Alberto I di Monaco.

Dopo una lunga ristrutturazione la Villa Belle Epoque riapre le porte nel 2008 divenendo teatro di grandi esposizioni d' Arte nel rez-de chaussée. Zanaboni con questo progetto ha l'intento di ricreare l’arredo e l’atmosfera di fine '800. Esclusivi arredi realizzati e decorati a mano da maestri artigiani che dal 1967 danno vita ai modelli disegnati da Vittorio Zanaboni, fondatore del marchio, facendo rivivere le antiche sale della villa.

Divani, poltrone, tavoli e madie intarsiate e dipinte a mano con materiali preziosi come la madreperla, le essenze di legno pregiate, i marmi, la foglia oro, le sete ed il cashmere per rivestire i salotti, in abbinamento lampade in cristallo e bagno oro 24 carati, tappeti ed accessori in cristallo di rocca, ottone e porcellana oltre a dipinti di importanti pittori internazionali.

L’esposizione è stata inaugurata venerdì 8 Settembre 2017, con un vernissage esclusivo su invito, con la partecipazione esclusiva di alcuni rappresentanti istituzionali del Principato di Monaco, tra cui S.E.l’Ambasciatore Italiano a Monaco Cristiano Gallo, il sindaco di Cap D’AilXavier Beck oltre ad alcune famiglie del jet set monegasco e ad artisti internazionali. L’esposizione è rimasta aperta al pubblico fino al 17 Settembre, raccogliendo più di 800 visitatori.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore