/ Altre notizie

Altre notizie | 24 ottobre 2017, 19:00

Concreti effetti della “Déclaration de Nice”: l’Europa stanzia 100 milioni di euro

La soddisfazione di Christian Estrosi, promotore dell’iniziativa.” Riconosciuto il ruolo dei rappresentanti delle città di fronte alla radicalizzazione e al terrorismo

I sindaci che hanno sottoscritto la “Déclaration de Nice"

I sindaci che hanno sottoscritto la “Déclaration de Nice"

Primi effetti concreti della “Déclaration de Nice”, il patto siglato tra i sindaci delle grandi città Europee e del bacino del Mediterraneo per un’azione comune di prevenzione dei rischi del terrorismo. In quell’occasione erano presenti, tra gli altri, i sindaci delle città di Berlino, Madrid, Barcellona, Londra, Lisbona e Algeri.

Lo scorso 29 settembre, nel corso della cerimonia per la sottoscrizione del documento, il Commissario Europeo Julian King aveva assicurato l’interessamento  ella Comunità Europea ed anche uno stanziamento di risorse. Ora giunge la conferma che non si trattava solo di parole di circostanza.

La Commissione Europea ha stanziato una prima somma di 100 milioni di euro proprio a favore delle comunità locali per la realizzazione di strutture e di sistemi di sicurezza, per la realizzazione di strutture di protezione ed accoglienza delle vittime e per la formazione.

Un passo importante sulla strada dell’armonizzazione delle misure che le città debbono adottare di fronte ad una sfida decisa quale è quella contro il terrorismo.

La necessità di procedere ora ad una armonizzazione delle leggi nazionali e all’adozione di misure comuni fra gli stati comunitari è stata sottolineata dal sindaco di Nizza Christian Estrosi che ha sottolineato come ”l’annuncio dello stanziamento di un prima dotazione di fondi da parte della Commissione Europea, indica la strada che occorre percorrere per consentire alle città di collegarsi tra loro per far emergere un nuovo quadro a livello europeo. Ringrazio Julian King e la Commissione Europea per questo impegno, che rappresenta il riconoscimento internazionale del ruolo dei rappresentanti eletti dalle città per la creazione di una politica di sicurezza di fronte alla radicalizzazione e al terrorismo ".  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium