/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | martedì 14 novembre 2017, 07:00

Paesaggi e reportages nelle magiche fotografie di Jean Gilletta

Mostra al Museo Massena a Nizza dal 17 novembre fino al prossimo 5 marzo 2018

Nizza, Musée Massena

Da venerdì 17 novembre, fino al prossimo 5 marzo 2018, è aperta al pubblico al  Musée Massena di Rue de France 65 a Nizza,  la mostra  "Jean Gilletta et la Côte d’Azur, paysages et reportages, 1870-1930”.

Jean Gilletta è il più noto dei fotografi paesaggisti del Sud Est  della Francia ed é anche un'azienda editoriale fotografica creata nel 1881 conosciuta col nome di  "Giletta frères éditeur", tuttora esistente che è una delle più  antiche case editrici francesi.

Nel tempo, Jean Gilletta si è trasformato in un simbolo del paesaggio della Costa Azzurra, artistico, culturale, turistico e commerciale. Una via di mezzo  tra l'artista itinerante del Grand Tour, l'escursionista che esplora le montagne  con lo "zaino in spalla" percorrendo le strade, tutte le strade, Jean Gilletta ha trascorso la propria vita immerso nel paesaggio.

Ha lasciato migliaia di fotografie, realizzando, ante litteram, una sorta di Google Earth regionale.

Ansioso di offrire alle sue immagini la più ampia distribuzione possibile, Jean Gilletta non si è limitato alla stampa tradizionale delle sue fotografie, ha scelto la cartolina postale non appena si è sviluppata. È la cartolina che ha reso famoso il nome di Gilletta in tutto il mondo, oltre che la riproduzione delle sue immagini  nelle pubblicazioni turistiche.

La mostra percorre l’opera di Gilletta attraverso  cinque temi principali: 

  • Nizza capitale della villeggiatura, 
  • Nissa la Bella,
  • Per monti e per valli,
  • Sotto l'azzurro lungo la costa,
  • L’attualità nelle immagini.

Un’esposizione che racconta la ricchezza e l'evoluzione di soggetti rappresentati, la varietà degli angoli scelti, il tono serio o umoristico dato a diverse immagini.

Il periodo considerato inizia alla fine del Secondo Impero e termina poco prima della seconda guerra mondiale. Sono,così, incluse fotografie scattate durante gli anni di apprendistato con  W. Bray e quelle scattate dal nipote, Luigi Gilletta successore alla guida della società nel 1926.

La copertura geografica delle fotografie della mostra riguarda Nizza e la Costa Azzurra, ma anche le valli delle Alpi Marittime, della Liguria, della Provenza e della Savoia.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore