/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | mercoledì 22 novembre 2017, 07:00

Nizza pensa al cinema: la città gestirà direttamente gli studios de la Victorine

Aperti nel 1919, al loro interno vennero girati film come Les enfants du paradis di Marcel Carné, Et Dieu créa la femme di Roger Vadim e Magic in the Moonlight di Woody Allen

Quando si "girava" alla Victorine (Facebook)

Gli studios cinematografici de la Victorine conosceranno forse una nuova primavera.

Il Consiglio Municipale di Nizza ha deciso di restituire al controllo e alla gestione diretta della città questi studi cinematografici, posti poco distante dalla Voie Mathis, all’ovest della città, che sono stati creati nel 1919 e che presto celebreranno i 100 anni.

Al loro interno sono stati girati film che hanno parte della storia del Cinema, quali “Les enfants du paradis” di Marcel Carné (1944), “Et Dieu créa la femme” di Roger Vadim (1956) e “Magic in the Moonlight” di Woody Allen (2014).

Da una decina di anni erano stati affidati ad una gestione privata, ma i risultati non sono stati esaltanti, a parte l’organizzazione al loro interno del  Salon du tatouage, di qualche convegno e la lavorazione di film.

Nizza prosegue lungo la strada di riassumere direttamente la responsabilità nella gestione diretta di servizi e strutture: dalle fiere all’Acropolis e alle mense scolastiche, dai trasporti al Nice Jazz festival ai servizi idrici.

Ora la “scommessa” con gli studios de la Victorine: 65mila metri quadrati di terreno in una splendida posizione nel centro cittadino. Dovrebbe essere formato un comitato a sostegno delle iniziative della città formato da grandi nomi dello spettacolo come Pierre Lescure (Canal+) Joann Sfar , Claude e Xavier Couture.

Gli studi cinematografici vennero creati nel 1919 da Louis Nalpas e Serge Sandberg, il nome  Victorine deriva dal proprietario dell’area, il quinto principe d’Essling, Victor Masséna.

A partire dal 22 novembre gli studios passeranno sotto la gestione municipale che cercherà di incentivare un altro importante filone culturale ed economico, quello della produzione cinematografica.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore