/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | martedì 05 dicembre 2017, 07:00

Videocitofoni per contattare la Polizia Municipale: Nizza privilegia la sicurezza dei cittadini

Il rapporto dei cittadini con la polizia locale sarà immediato: 24 ore il giorno sarà infatti possibile collegarsi con il centre de supervision urbain attraverso dei sistemi fonici e video che saranno installati in città

Police Municipale a Nizza

Dal 1° gennaio, a Nizza, cambierà il rapporto tra cittadini e Polizia Municipale e pare che quella che sta per essere attivata sia veramente un’ottima idea.

Lo ha annunciato il Sindaco di Nizza, Christian Estrosi che ha promesso, a  concorsi ultimati per 130 nuove assunzioni, una cinquantina di pattuglie della Police Municipale in strada, a stretto contatto con il territorio e pronte ad intervenire, per reprimere quegli episodi che qualcuno definisce “micro criminalità” ma che danno fastidio e turbano le persone.

Per realizzare il progetto tre posti permanenti di polizia, ora aperti molte ore il giorno, chiuderanno i battenti e saranno attivi solo un giorno e mezzo la settimana: si tratta dei “centri” di  Saëtone, Saleya et La Madeleine.

Ma il rapporto dei cittadini con la polizia locale sarà ancora più semplice e immediato: 24 ore il giorno, tutto l’anno, sarà infatti possibile collegarsi con il centre de supervision urbain posto a Liberation attraverso dei sistemi fonici e video che saranno installati in città.

Segnalare problemi, risse, persone sospette, atti di inciviltà o, semplicemente, mettersi in contatto con la Polizia sarà semplice: oltre al telefono basterà avvicinarsi ad uno dei sistemi di  visiophone, un a sorta di video citofoni, e parlare con il funzionario di turno. In tempo reale la polizia, attraverso le migliaia di “camera” installate in città ed un sistema elettronico di geolocalizzazione potrà avere la visione di quanto segnalato e fare intervenire, se del caso, le pattuglie presenti sul territorio.

Il sistema, attivato da Capodanno, verrà potenziato ulteriormente in previsione del carnevale, quando le pattuglie presenti sul territorio saliranno da 35 a 50 perché saranno state ultimate le procedure di assunzione di 130 nuovi agenti di polizia municipale.

Poi, schiacciando un bottone, si parlerà con la Police Municipale e forse certi episodi che, di per sé non sono molto gravi, ma danno tanto fastidio e creano una percezione di insicurezza, cominceranno ad essere combattuti più efficacemente.

A pensarci anche la  brigade de lutte contre les atteintes au cadre de vie (LAC) che è stata creata proprio per queste problematiche.

Anche il sindacato della polizia FO si è espresso favorevolmente sul progetto: “ Aujourd’hui, cela ne semble pas une mauvaise mesure. Cela permet de mieux gérer les effectifs, de mieux organiser la vie dans le travail”.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore