/ Fashion

Che tempo fa

Cerca nel web

Fashion | 04 febbraio 2018, 19:00

L’ex presidente del Centre National du Cinéma si occuperà degli Studios de la Victorine a Nizza

All’ interno degli Studios Victorine sono stati girati film quali “Les enfants du paradis”, “Et Dieu créa la femme” e “Magic in the Moonlight”

Quando si "girava" alla Victorine (Facebook)

Quando si "girava" alla Victorine (Facebook)

Lo scorso novembre il Consiglio Municipale di Nizza aveva dato il via alla gestione da parte del comune degli Studios Cinematografici de la Victorine che si trovano ad un centinaio di metri dalla Voie Mathis e che quest’anno festeggiano i cento anni.

Una scelta importante che meritava un seguito di alto livello che è puntualmente giunto. Eric Garandeau è stato incaricato da Christian Estrosi di assumere la direzione strategica degli Studios ed  ha preso possesso del suo incarico all’inizio di febbraio dando il via a numerose  consultazioni con esperti del mondo del cinema e del video e guidando un comitato di personalità col compito di giungere a proporre delle linee strategiche e soluzioni  entro l’estate di quest’anno. 

Eric Garandeau è una personalità di notevole spessore, è stato Presidente du Centre National du Cinéma ed ha coperto incarichi  strategici legati al mondo della cultura ed a quello dell’audiovisivo. “La sua consulenza ed l’esperienza nel settore, ha detto Estrosi, saranno importanti per la realizzazione di un ambizioso progetto per il futuro di questi studi”.

All’ interno degli Studios Victorine sono stati girati film  quali “Les enfants du paradis” di Marcel Carné (1944), “Et Dieu créa la femme” di Roger Vadim (1956) e “Magic in the Moonlight” di Woody Allen (2014).

Da una decina di anni erano stati affidati ad una gestione privata, ma i risultati non sono stati esaltanti, a parte l’organizzazione al loro interno del  Salon du tatouage, di qualche convegno e la lavorazione di film.

Gli Studios de la Victorin, che si estendono per 65mila metri quadrati di terreno in una splendida posizione nel centro cittadino, vennero creati nel 1919 da Louis Nalpas e Serge Sandberg. Il nome  Victorine deriva dal proprietario dell’area, il quinto principe d’Essling, Victor Masséna.          

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium