/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | martedì 20 febbraio 2018, 19:00

Modifica del mercato di Cours Saleya: alcuni fiorai non ci stanno

“Spazi esterni più grandi per i ristoranti e riduzione dello spazio per noi rivenditori è difficile comprendere come tutto questo possa rendere più dinamico Cours Saleya”

Cours Saleya, la petizio ne dei fiorai

Cours Saleya, la petizio ne dei fiorai

Nel 2019 Cours Saleya dovrebbe cambiare aspetto, sulla base di un progetto del Comune di Nizza che Montecarlonews ha presentato lo scorso 1° dicembre 2017 (clicca qui).

Sulla scorta dell’elaborato progettuale le bancarelle del mercato dei fiori e di quello alimentare dovrebbero disporsi su due file, rispetto alle quattro attuali,  così da fare spazio, sui lati del Corso, ai tavolini dei ristoranti e dei locali pubblici. Il mercato, quando sarà modificato il sistema d’ingresso al parcheggio che si trova nel sottosuolo di Cours Saleya, si estenderà anche in Rue Saint François de Paule.

Non sono d’accordo su questo progetto alcuni fiorai che, nei giorni scorso, hanno iniziato una raccolta di firme  a sostegno di un documento nel quale esprimono il proprio diniego a questa modifica progettuale.

Nella lettera si legge: “Siamo un gruppo di rivenditori del mercato dei fiori e siamo contrari ai lavori previsti dal Comune di Nizza per due ragioni:

La prima – La grandezza dei lavori così come sono previsti (modifiche del suolo, spostamento dei banchi). Non possono essere realizzati in sei mesi come promesso, sarà necessario almeno un anno. Un anno durante il quale Cours Saleya si trasformerà in un cantiere e automaticamente  sarà molto meno frequentato dai clienti. Alcuni di noi potrebbero essere in difficoltà e cesseranno la loro attività.

La seconda – Il Comune di Nizza vuole cambiare la disposizione dei banchi, attualmente su quattro file, riducendole a due. Restringendoci su due file centrali per lasciare maggior spazio ai ristoratori, che beneficeranno di uno spazio più ampio. Noi vogliamo preservare i nostri posti attuali, noi siamo qui per lavorare e non per decorare.

Non siamo contrari ai grossi lavori, ma alla modifica della sistemazione dei banchi. Spazi esterni più grandi per i ristoranti e riduzione dello spazio per noi rivenditori è difficile comprendere come tutto questo possa rendere più dinamico Cours Saleya (come nei propositi del Municipio).

Noi vogliamo reagire prima di subire Per queste ragioni contiamo sul vostro sostegno al fine di preservare il mercato dei fiori per continuare ad accoglierci e a servirvi"

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore