/ Altre notizie

Altre notizie | venerdì 13 aprile 2018, 08:00

Avviata a Nizza la campagna di sterilizzazione dei gabbiani

L’intervento tecnologico di sterilizzazione si svolge tramite un drone che sparge sulle uova un prodotto sterilizzante sotto forma di gel per impedire la loro schiusa

Tempi grami per i gabbiani che ormai svolazzano un po’ in tutta la città: fino al 31 maggio 2018, dalle 9 alle 18, verranno attuati, a Nizza, interventi  di sterilizzazione.

Da diversi anni, il numero dei gabbiani risulta in crescita con fastidiosi problemi . In particolare:

  • Attacchi su piccoli animali domestici;
  • Nidificazione su terrazze private e  sui tetti degli edifici;
  • Rumore, sporcizia ed anche, aggressioni.

Il gabbiano è un predatore, ma è anche una specie protetta. Eventuali misure devono, pertanto, essere praticate nel rispetto di regole molto severe. In particolare é consentita, su autorizzazione prefettizia, solo la sterilizzazione delle uova.

Per tenere sotto controllo la popolazione di gabbiani, la città di Nizza fin dal 2016, ha deciso di sterilizzare le uova dei gabbiani con l’utilizzo dei droni. L’intervento tecnologico di sterilizzazione si svolge tramite un drone che sparge sulle uova un prodotto sterilizzante sotto forma di gel per impedire la loro schiusa.Il prodotto sterilizzante, che mira a opacizzare l'uovo, non è tossico né per la natura né per l'uomo.

A causa della durata del periodo di deposizione (due pose sono possibili tra la fine di marzo e la fine di maggio) verranno effettuati due interventi determinati sulla base delle segnalazioni dei residenti all’amministrazione comunale.

Tutti i settori segnalati dai residenti saranno oggetto di interventi che avverranno entro il prossimo  31 maggio 2018. L’operazione di sterilizzazione richiede precauzioni di sicurezza nelle vicinanze delle zone di intervento, sia a terra che nelle aree interessate al passaggio del drone.

Per questa ragione nel periodo di intervento del drone, pedoni e veicoli saranno oggetto di restrizioni attuate con l’intervento della Polizia Municipale. La durata del volo del drone è di pochi minuti, ma la preparazione dell’intervento può variare da 30 minuti a un’ora.

In caso di condizioni meteorologiche  piovose o e di forti venti, il drone non sarà in grado di intervenire.

Dell’intervento del drone sarà data informazione con avvisi posti negli edifici dei perimetri interessati. Se necessario, i residenti o i condomini saranno avvisati telefonicamente prima di qualsiasi intervento.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore