/ Altre notizie

Altre notizie | domenica 15 aprile 2018, 07:00

“Made in Nice”, le spiagge sistemate tutte con galets provenienti dal Paillon

I lavori dureranno tutto il mese di aprile con due punti di acceso per i grandi camion che forniscono di materiale alle ruspe che sistemano il litorale: la spiaggia del Centenaire e Carras

Lavori di sistemazione delle spiagge di Nizza, aprile 2018

Made in Nice”, le spiagge, quest’anno, sono formate da “galets” (i ciottoli che le caratterizzano e le rendono famose in tutto il mondo) provenienti esclusivamente dal Paillon, trasportate durante l’inverno e l’inizio primavera dal fiume che attraversa Nizza e che, dopo aver  attraversato “in galleria” la Coulée Verte, si getta in mare di fronte al Jardin Albert Ier.

Sono in corso imponenti lavori di sistemazione e livellamento di 7 chilometri di spiagge prospicienti la Promenade des Anglais e il Quai des Etats Unis che vengono livellate e poi arricchite con la posa di 4mila metri cubi di galet.

Tra l’altro il “risparmio” derivante dall’utilizzo di “galets” made in Nice non è irrilevante: 200mila euro che prima venivano spesi per acquistare il pietrisco che proveniva dal letto della Durance.

I ciottoli prima vengono recuperati, lavati e puliti e poi posizionati lungo il litorale, nelle aree pubbliche. Ai proprietari e gestori delle spiagge spetta invece l’onere di curare la propria porzione di litorale. Con uno sguardo alla linea verde che indica lo spazio a “loro” disposizione che a volte è stato sforato e che ora dovrà rientrare nei limiti indicati.

I lavori (documentati nella rassegna fotografica al fondo di questo articolo)  dureranno tutto il mese di aprile con due punti di acceso per i grandi camion che forniscono di materiale le ruspe che spianano il litorale: davanti alla spiaggia del Centenaire, in pieno centro e al limite Ovest della Promenade, a Carras.

Tutto sarà pronto entro fine aprile, dopo che, rispettando i termini che Comune e Métropole si erano dati, nel mese di marzo sono state sistemate le scale in ferro di accesso alle spiagge e i luoghi che ospiteranno i pompieri, pronti a dare soccorso ai bagnanti...

Tutto a posto, dunque, in attesa della bella stagione e del rialzo delle temperature: quella del mare attualmente è di 13°, forse ancora un “pelino” bassa per invogliare il grande pubblico a gettarsi in mare.

Ma, come tutti gli anni, il sole farà il suo lavoro e a maggio la stagione dei bagni entrerà nel vivo!

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore