/ Ambiente

Ambiente | martedì 15 maggio 2018, 19:00

Nuovo passo nella lotta al Charançon Rouge che colpisce le palme

Nizza sperimenta un sistema naturale al 100% privo di pesticidi

L'intervento innovativo sulle palme di Nizza

L'intervento innovativo sulle palme di Nizza

Le équipes del Dipartimento degli Spazi Verdi della città di Nizza e di Vegetech hanno avviato l'uso di una soluzione naturale al 100% per combattere il Charançon Rouge du Palmier (CRP).

Si tratta di un intervento innovativo, in linea con il piano d'azione presentato dal governo francese che raccomanda la riduzione della dipendenza dai pesticidi. La città di Nizza è oggi la prima località francese ad utilizzare questa soluzione di controllo biologico.

Presente dal 2006, il Charançon Rouge rappresenta una minaccia per il patrimonio vegetale e in particolare per la palma delle Canarie. Di fronte all’infestazione che ha colpito le palme, come in tutte le città del Mediterraneo, la città di Nizza ha sperimentato la lotta e la ricerca di modi per arginare il proliferare del Charançon Rouge e implementare interventi ambientali sostenibili, senza pesticidi.

Come parte di questa ricerca, il Comune di Nizza e la società Arysta Life Science con sede a Pau, hanno sviluppato un bio-insetticida naturale che nel  marzo 2018 ha ottenuto l'autorizzazione all'immissione in commercio da ANSES (Agenzia nazionale per la sicurezza sanitaria degli alimenti).

Per Christian Estrosi, sindaco di Nizza: "E’ una grande notizia per la nostra città e per le città di  tutto il Mediterraneo fortemente colpite da questo parassita. L'autorizzazione all'immissione in commercio consente ancora una volta a Nizza di posizionarsi tra le città pioniere per utilizzare una soluzione di controllo biologico che consente di creare uno scudo naturale per gestire in modo sostenibile questo parassita nel rispetto degli ecosistemi”.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore