/ Altre notizie

Altre notizie | mercoledì 13 giugno 2018, 11:00

Strepitoso a Cannes l’Arcangelo di Versailles firmato Luca Moretti

Cannes presenta una bellissima opera di Luca Moretti, realizzata con la cura che lo contraddistingue

Luca Moretti

Strepitosa a Cannes l’opera artistica stilistica “ L’Arcangelo di Versailles “ studiata, interpretata e realizzata da Luca Moretti. Un vero capolavoro d’incantevole bellezza, prezioso, epurato dal naturale talento di Luca, marcato tecnicamente dalla capacità delle sapienti mani del fashion designer stesso, dove di grande rilievo ne risulta la parte artigianale della messa in opera basata su calcoli matematici e sulla misura della prospettiva sublimata dalla ragione umana da cui ne derivano gli effetti stilistici.

Una visione estetica particolarmente luminosa originata da un aspetto edenico del mondo dove lo studio del tessuto lavorato a mano afferma la volontà dello stilista nel sottolineare l’importanza dell’artigianalità italiana che in questo caso ancora una volta fa da padrone unendosi conformemente ad una atipica capacità talentuosa nel sapere creare bellezza dove il Made in Italy che ci contraddistingue nel mondo risulta unico vincitore.

Il tessuto broccato in filigrana d’oro si accosta sapientemente alla spalmatura su foglia in oro e argento mischiandosi ad un coerente sistema figurativo d’incastonatura delle gemme preziose e dei pigmenti naturali in rosso veneziano.

La luce dorata e le varianti dei colori mostrano la bravura di Luca nella lavorazione manuale, dove anche la cornice realizzata in legno di quercia concentra la propria

elegiaca costruzione attraverso una tamburata borchiatura in ferro battuto contestualizzando il rapporto fra antico e contemporaneo.

Luca Moretti afferma che questo straordinario originale progetto è nato dalla visita studiata dei passaggi sotterranei segreti di Versailles, da un soggiorno di studio ospite nella Loira, dalla strepitosa escursione sulle scogliere rocciose marmoree di Saint Malo ma soprattutto dai legami concreti e raffinati che la Liguria con la Città di Genova di Parigi e delle Alpi Marittime della Costa Azzurra hanno prodigato nel tempo aiutandosi a vicenda, dove già lo stesso Luigi XII ne rimase abbagliato. Luca inoltre sottolinea l’importanza del fatto che non bisogna mai dimenticare il punto da dove si è partiti, i tempi e le mode cambiano ma lo stile resta, le nuove generazioni devono capire che prima si guardava ad un progetto come fine a stesso, ora si deve guardare al mondo, perché nulla è impossibile.

L’opera artistica misura cm 140x105 e sarà presentata nel mese di fine giugno anche in Cornovaglia insieme all’opera dell’Angelo del delfino del Re sempre realizzata dallo stilista ligure. Un particolare ringraziamento ai ragazzi dello staff del Cannes ancien beach club per l’aiuto prestato nel trasporto dell’opera.

CS

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore