/ Fashion

Che tempo fa

Cerca nel web

Fashion | mercoledì 13 giugno 2018, 08:07

Una delle mete 2018 più gettonate: il bello di una vacanza a Montecarlo

Non è un caso quindi se Montecarlo è una delle mete più gettonate per il 2018.

Una delle mete 2018 più gettonate: il bello di una vacanza a Montecarlo

Anche se tutti quando si pensa a Montecarlo pensano subito al casinò e ai vip, in realtà questa splendida costa non ha solo questo, ma anche tante cose da vedere e un mare prezioso. Non è un caso quindi se Montecarlo è una delle mete più gettonate per il 2018. La Costa Azzurra è una zona meravigliosa che ha solo pochi eguali in tutto il mondo. Ad attirare, innanzitutto, è sicuramente il colore del suo mare, come dice la parola stessa. Trascorrere delle giornate al mare qui significa davvero sen

Anche se tutti quando si pensa a Montecarlo pensano subito al casinò e ai vip, in realtà questa splendida costa non ha solo questo, ma anche tante cose da vedere e un mare prezioso. Non è un caso quindi se Montecarlo è una delle mete più gettonate per il 2018. La Costa Azzurra è una zona meravigliosa che ha solo pochi eguali in tutto il mondo. Ad attirare, innanzitutto, è sicuramente il colore del suo mare, come dice la parola stessa. Trascorrere delle giornate al mare qui significa davvero sentirsi in un angolo di paradiso: la cura delle spiagge e l’accoglienza dei locali non fa che metterlo ancora di più in evidenza.

La vacanza su questa costa, tuttavia, non è solo mare, come detto, anzi sarebbe davvero un peccato limitarsi alla tintarella e al puro relax. Alle spalle del mare scintillante ci sono, infatti, borghi preziosi, vigneti poetici, musei interessanti da visitare. Al calare del sole le strade si riempiono di musiche, di profumi, di colori e si respira il sapore del lusso, anche se non necessariamente, di fatto, è necessario spendere una fortuna. Per gli amanti dello shopping, i negozi rimangono aperti a lungo, e per il post serata, per i nottambuli, ci sono numerose discoteche sul mare.

Il casinò di Montecarlo: da non perdere

Anche se Montecarlo non vuol dire solo casinò e vip, non fare un salto al Casinò di Montecarlo è un vero e proprio peccato capitale. Questa struttura ha, infatti, un fascino tutto suo ed è espressione del lusso e del galateo d’altri tempi. Giocatori e non, quindi, non dovrebbero perdersi qualche ora al casinò, anche solo per un drink, magari accanto a qualche vip che tenta la fortuna.

I giochi sono tanti e diversi, per alcuni è meglio conoscere le regole per non sbagliare o farsi sgridare da qualche altro giocatore, per altri invece le regole sono intuitive, come la tombola o le slot machine. Per coloro che sono abituati ai casinò online, alle slot o alla tombola online, il gioco live sarà un’esperienza molto divertente.

Nella sala Salle Garnier si svolgono anche spettacolari concerti di musica classica a un prezzo molto accessibile, spesso anche di artisti internazionali. L’atmosfera del casinò e delle sue sale è super lusso e richiede di conseguenza un abbigliamento adeguato.

Altre cose da non perdere

Oltre al Casinò, da non perdere c’è per esempio la visita all’Acquario Oceanografico, magari con tutta la famiglia. Qui si possono ammirare tantissime specie di pesci, la barriera corallina con le stelle marine e i ricci di mare, la Vasca Tattile, un percorso didattico istruttivo molto divertente e la preziosa laguna degli squali. All’ultimo piano di questo museo c’è una terrazza vista mare che guarda sul paesaggio. Fra gli edifici sorgono anche parchi verdi sempre molto curati.

Fra questi il Giardino Giapponese, un piccolo mondo zen con aceri giapponesi, laghetti pieni di carpe, ponticelli, riproduzioni di armature antiche di samurai; e il Giardino Esotico, un piccolo grande museo a cielo aperto con piante grasse, anche di dimensioni monumentali. Sotto a quest’ultimo c’è la Grotta dell’Osservatorio, un museo sotterraneo naturale fatto di stalattiti e stalagmiti: sorprendente. Per un po’ di divertimento è possibile anche provare a sfidare i propri compagni di viaggio in una partita di minigolf oppure di ping pong al parco giochi Parc Princesse Antoinette, ricco di intrattenimento per grandi e piccini.

tirsi in un angolo di paradiso: la cura delle spiagge e l’accoglienza dei locali non fa che metterlo ancora di più in evidenza.

La vacanza su questa costa, tuttavia, non è solo mare, come detto, anzi sarebbe davvero un peccato limitarsi alla tintarella e al puro relax. Alle spalle del mare scintillante ci sono, infatti, borghi preziosi, vigneti poetici, musei interessanti da visitare. Al calare del sole le strade si riempiono di musiche, di profumi, di colori e si respira il sapore del lusso, anche se non necessariamente, di fatto, è necessario spendere una fortuna. Per gli amanti dello shopping, i negozi rimangono aperti a lungo, e per il post serata, per i nottambuli, ci sono numerose discoteche sul mare.

Il casinò di Montecarlo: da non perdere

Anche se Montecarlo non vuol dire solo casinò e vip, non fare un salto al Casinò di Montecarlo è un vero e proprio peccato capitale. Questa struttura ha, infatti, un fascino tutto suo ed è espressione del lusso e del galateo d’altri tempi. Giocatori e non, quindi, non dovrebbero perdersi qualche ora al casinò, anche solo per un drink, magari accanto a qualche vip che tenta la fortuna.

I giochi sono tanti e diversi, per alcuni è meglio conoscere le regole per non sbagliare o farsi sgridare da qualche altro giocatore, per altri invece le regole sono intuitive, come la tombola o le slot machine. Per coloro che sono abituati ai casinò online, alle slot o alla tombola online, il gioco live sarà un’esperienza molto divertente.

Nella sala Salle Garnier si svolgono anche spettacolari concerti di musica classica a un prezzo molto accessibile, spesso anche di artisti internazionali. L’atmosfera del casinò e delle sue sale è super lusso e richiede di conseguenza un abbigliamento adeguato.

Altre cose da non perdere

Oltre al Casinò, da non perdere c’è per esempio la visita all’Acquario Oceanografico, magari con tutta la famiglia. Qui si possono ammirare tantissime specie di pesci, la barriera corallina con le stelle marine e i ricci di mare, la Vasca Tattile, un percorso didattico istruttivo molto divertente e la preziosa laguna degli squali. All’ultimo piano di questo museo c’è una terrazza vista mare che guarda sul paesaggio. Fra gli edifici sorgono anche parchi verdi sempre molto curati.

Fra questi il Giardino Giapponese, un piccolo mondo zen con aceri giapponesi, laghetti pieni di carpe, ponticelli, riproduzioni di armature antiche di samurai; e il Giardino Esotico, un piccolo grande museo a cielo aperto con piante grasse, anche di dimensioni monumentali. Sotto a quest’ultimo c’è la Grotta dell’Osservatorio, un museo sotterraneo naturale fatto di stalattiti e stalagmiti: sorprendente. Per un po’ di divertimento è possibile anche provare a sfidare i propri compagni di viaggio in una partita di minigolf oppure di ping pong al parco giochi Parc Princesse Antoinette, ricco di intrattenimento per grandi e piccini.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore