/ Ambiente

Ambiente | 20 giugno 2018, 08:00

Obiettivo zero rifiuti: oggi a Nizza Journée Zéro Déchet

L’appuntamento è dalle 10 alle 17.30 lungo la Promenade du Paillon di fronte al parco giochi per bambini

Rifiuti sulla Promenade des Anglais

Rifiuti sulla Promenade des Anglais

Ammonta a 8,3 miliardi di tonnellate la plastica che é stata prodotta tra il 1950 e il 2015 secondo "Science Advances" e solo il 9% è stato riciclato. Ciò significa che oltre 6 miliardi di tonnellate sono state sprecate e si accumulano sulla terra, nei mari e negli oceani, causando la morte di molte specie.

Se nulla cambia, saranno 12 miliardi le tonnellate di rifiuti entro il 2050. Di fronte a questo flagello, una sola soluzione: cambiare i comportamenti per raggiungere l'obiettivo di zero rifiuti di plastica entro il 2030.

Nizza, sta intensificando le iniziative per cambiare gli atteggiamenti. Per diversi mesi, la Casa dell'Ambiente ha organizzato, praticamente ogni settimana, laboratori o iniziative "Rifiuti Zero".

Oggi, mercoledì 20 giugno, a Nizza, lungo al Promenade du Paillon, nei pressi dell’area giochi dei bambini, verrà organizzata una giornata per aiutare a conoscere alcune semplici azioni che proteggono l'ambiente.

Zero rifiuti, che cos'è?

Ogni francese produce in media circa 350 chili di spazzatura all'anno. Lo “spreco zero” consiste, innanzi tutto, nel ridurre notevolmente il numero di prodotti che vanno nel cestino. E per produrre meno, occorre consumare di meno. Questa è una delle regole d'oro dello spreco zero che sostiene la produzione e il consumo sobri e intelligenti. Niente shopping compulsivo, dunque!

Durante la Journée Zéro Déchet, non si troveranno bicchieri di plastica, bottiglie di plastica o cannucce usa e getta. Lo spreco zero valorizza anche il recupero. Un oggetto che non si usa più essere rivenduto o, se è inutilizzabile, destinato al  riciclaggio o al compostaggio.

Tutti questi buoni gesti saranno illustrati durante la Giornata dei rifiuti zero organizzata dalla Casa dell'Ambiente.

In programma:

  • Dare una seconda vita agli oggetti rotti invece di gettarli via: che si tratti di un apparecchio rotto o di un indumento che necessita di un bottone o di un orlo, le mani possono riparare tutti i tuoi oggetti.
  • Mettere alla prova la conoscenza dei rifiuti partecipando a dei quiz interattivi.
  • Dare sfogo all’indole artistica utilizzando oggetti che altrimenti sarebbero destinati all’immondizia.
  • Risparmiare attraverso un consumo intelligenti azzerando gli sprechi.

Sono previsti stand informativi: l’appuntamento è per oggi, mercoledì 20 giugno dalle 10 alle 17.30 lungo la Promenade du Paillon  di fronte al parco giochi per bambini    

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium