/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | martedì 10 luglio 2018, 18:00

Croissant de tradition française: Frédéric Roy eletto portavoce dell’associazione

Sono, al momento, 400 artigiani in tutta la Francia che si sono impegnati a produrre i croissant seguendo la ricetta tradizionale

Frédéric Roy (Facebook)

Frédéric Roy (Facebook)

Viene quasi di pensare a Mao Tse Tung e alla sua lunga marcia, ma di strada ne sta facendo Frédéric Roy, l’artigiano-panettiere che, dalla sua Boulangerie di Rue de France ha lanciato il guanto della sfida.

Obiettivo vedere riconoscere la produzione fatta “in casa”, la qualità del prodotto, il gusto che dà un senso a quanto si mangia.

Così, non contento di aver sottoposto ai ministri francesi la sua proposta di creare un “label” che riconosca il croissant de tradition française ed aver occupato le pagine dei giornali un po’ in tutto il mondo, concedendo interviste in tutti i continenti, ha creato, assieme con altri suoi colleghi, che la pensano come lui, l’Association des boulangers pâtissiers de la charte Saint-Honoré (patrono dei panificatori). Sono, al momento, 400 artigiani in tutta la Francia che si sono impegnati a produrre i croissant seguendo la ricetta tradizionale: una guerra sotterranea alla produzione industriale che ormai ha invaso il mercato, compreso quello delle panetterie.

Nella riunione organizzativa dell’associazione Frédéric Roy è stato eletto portavoce dell’associazione: un incarico che senza dubbio darà nuovo impulso alla sua battaglia.

Intanto la “fila” davanti alla sua panetteria di Rue de France 78 per acquistare il “suo” croissant de tradition française dimostra come la sfida “del palato” l’abbia vinta.

La battaglia contro interessi forti pare assai più ardua, ma Frédéric Roy, porte-parole des boulangers pâtissiers de la charte Saint-Honoré, assicura che non intende demordere.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore