/ Altre notizie

Altre notizie | 23 luglio 2018, 19:00

Quasi 500 tra bagnini e pompieri a vegliare sulle spiagge pubbliche

Notevole sforzo in Costa Azzurra per un’estate sicura: 132 bagnini e 360 soccorritori al lavoro a luglio e agosto

Bagnino in un posto di sopccorso a Nizza

Bagnino in un posto di sopccorso a Nizza

Ogni anno, durante l'estate, il Servizio dipartimentale antincendio e di salvataggio (SDIS 06), su richiesta dei comuni, controlla le spiagge per garantire la sicurezza dei bagnanti.

A Mentone, Roquebrune-Cap-Martin, Nizza, Antibes, Cagnes-sur-Mer, Beaulieu-sur-Mer, Villeneuve-Loubet, Saint-Laurent-du-Var e quest'anno Golfe-Juan, i vigili del fuoco del Dipartimento delle Alpi Marittime stanno monitorando le spiagge e conducono anche una campagna di prevenzione che combina informazioni e consigli ai bagnanti oltre alla presenza, ad interventi di salvataggio e di prestazione delle prime cure.

Quest'anno, 132 bagnini saranno mobilitati ogni giorno per consentire l'apertura di 42 posti di soccorso su 9 comuni partner del dispositivo (2 stazioni di aiuto sono aperte in più rispetto allo scorso anno) . I vigili del fuoco professionisti, che forniscono un monitoraggio costiero permanente per tutto l'anno, si coordinano con i 360 soccorritori costieri stagionali mobilitati per la stagione estiva. In totale, 470 bagnini saranno responsabili della sorveglianza della spiaggia e della sicurezza dei bagnanti su  tutta la costa delle Alpi Marittime durante questa stagione.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium