/ Altre notizie

Altre notizie | mercoledì 08 agosto 2018, 07:00

Autostrada A8: dal 1° ottobre 90 km orari tra Antibes e Nice-Saint Isidore

Lo ha deciso il Prefetto delle Alpi Marittime. Il dissenso di Christian Estrosi

Un’altra tegola sulla testa degli automobilisti che utilizzano l’autostrada A8 che attraversa la Costa Azzurra.

Il Prefetto delle Alpi Marittime, con un provvedimento preannunciato lo scorso 26 luglio, ha stabilito che, a partire dal prossimo 1° ottobre, la tratta tra Antibes e Nice-Saint Isidore dell’Autostrada A8 sarà sottoposta al limite di velocità di 90 chilometri orari.

Una decisione giustificata dal rifiuto del concessionario (la société autoroutière Vinci) di predisporre dei pannelli per la regolamentazione della velocità sulla base delle esigenze del traffico.

Un provvedimento che il Prefetto di Nizza  Georges-François Leclerc aveva sollecitato ritenendolo indispensabile per la sicurezza della viabilità nelle ore di punta.

Di fronte alla indisponibilità della società Vinci a procedere all’installazione dei pannelli, il Prefetto  ha provveduto ad adottare un provvedimento di limitazione della velocità  a 90 Km orari.

La società Vinci ha, dal canto suo, fatto presente di non ritenersi competente chiamando in causa il Ministero dei Trasporti.

Dure ed immediate le reazioni del Sindaco di Nizza e del Presidente del Dipartimento che si sono detti contrari alla limitazione della velocità nella tratta tra Antibes e Nice-Saint Isidore.

In particolare Christian Estrosi ha ribadito la necessità che la tratta di autostrada che riguarda la città di Nizza sia gratuita, come avviene nelle  altre gradi città francesi e , relativamente al provvedimento di limitazione della velocità, ha dichiarato che “ ritiene che una gestione dinamica della velocità massima nelle ore di punta sarebbe accettabile in questo tronco autostradale, per migliorarne la sicurezza e fluidificarne il traffico, ma allo stato mi oppongo ad ogni abbassamento del limite di velocità fino a quando il confronto tra lo Stato e la società concessionaria non si è esaurito”.

Il Sindaco di Nizza ha poi sottolineato come “questa misura, adottata senza aver consultato la Métropole Nice Côte d’Azur, provocherà un aumento dei tempi di percorrenza di diversi minuti, anche nei momenti di mancata congestione, per gli utenti che viaggiano verso Antibes o Sophia Antipolis”.

Non è da escludere che, prima di ottobre, possa essere trovata una soluzione di mediazione che eviti l’abbassamento indiscriminato dei limiti di velocità sull’autostrada.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore