/ Eventi

Eventi | giovedì 09 agosto 2018, 19:00

Le Alpi Marittime raccontate dal fotografo Raymond Depardon

La mostra, di eccezionale spessore, si svolge alla Galerie Lympia, al porto di Nizza ed è aperta fino al 16 settembre

Mostra di Raymond  Depardon alla Galerie Lympia a Nizza

Mostra di Raymond Depardon alla Galerie Lympia a Nizza

Raymond Depardon ha presentato una sua nuova personale ospitata nella Galerie Lympia al porto di Nizza, dal titolo "Alpes-Maritimes".

Si tratta della seconda personale dell’artista a Nizza: una selezione di 39 foto, alcune delle quali realizzate tra il 2002 e il 2003 nelle Alpi Marittime su specifica richiesta del dipartimento, così da immortalare, attraverso il “clic” di uno dei maggiori fotografi contemporanei, alcuni luoghi simbolo della regione.

Vi è un comune denominatore, nelle fotografie di Raymond Depardon: il realismo e gentilezza che si esaltano nel presentare alcune immagini delle Alpi Marittime.

Il suo tentativo, peraltro perfettamente riuscito, è quello di rappresentare la realtà dei luoghi, nella sua “verità”, senza ricorsi a modifiche tecniche o “ideologiche” cercando di renderla dolce ricostruendo l’anima dei luoghi e, soprattutto, l’anima delle persone che li vivono.

Una rassegna che propone i pastori come gli  edifici religiosi, che racconta i villaggi nascosti dalla nebbie autunnali: una forte ricerca dei momenti semplici della vita quotidiana, in luoghi nei quali è l’habitat stesso a diventare il protagonista, quasi l’autore dello scatto.  

Anche la vita contemporanea merita il suo spazio, così la costa è proposta assieme con la sua urbanizzazione, con gli interni delle case che arcontato  un paesaggio magnifico che si apre oltre i muri. Grandi fotografie che sanno esaltare il territorio del Sud Et francese.

La mostra è aperta fino al prossimo 16 settembre, con ingresso libero.

La  Galerie Lympia si trova  nell’area portuale di Nizza sul  Quai Entrecasteaux 2  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore