/ Eventi

Eventi | 10 settembre 2018, 17:00

Ecco la squadra dei giovani Monegaschi che parteciperanno 33° Concorso Europeo dell’Educazione Stradale

I ragazzi, di un'età compresa tra i 10 e i 12 anni, si recheranno a Budapest per sostenere alcune prove aventi come tema la sicurezza stradale

Légende photo : à gauche, Pauline Cazes et Aaron Thoreux-Josso à droite, Nicolas Rinaudo, Giulia Martin et Fernand Hilaire

Légende photo : à gauche, Pauline Cazes et Aaron Thoreux-Josso à droite, Nicolas Rinaudo, Giulia Martin et Fernand Hilaire

 E’ stata ufficialmente presentata la squadra di giovani scolari del Principato che parteciperà al 33° Concorso Europeo dell’Educazione Stradale a Budapest questo settembre.

Composta da due ragazze, Pauline Cazes (collège FANB), Giulia Martin (collège Charles III) e da due ragazzi Nicolas Rinaudo (collège Charles III), Aaron Thoreux-Josso (collège FANB), tutti di un’età compresa tra i 10 e i 12 anni, i membri della squadra sono stati selezionati attraverso differenti prove teoriche e pratiche riguardanti la sicurezza stradale.

Il Concorso Europeo dell’Educazione Stradale, sponsorizzato dall’Automobile Club de Monaco e dalla Prevenzione Stradale Monegasca, benificia del concorso della Direzione dell’Educazione Nazionale della Gioventù e degli Sport e della Direzione della Sicurezza Pubblica: la competizione si svolge ogni anno in una città europea differente. Quest’anno è il turno della capitale ungherese Budapest.

Dopo una sfilata di presentazione, i giovani concorrenti dovranno superare delle prove pratiche in bicicletta, di manovrabilità e di rispetto della segnaletica stradale, oltre a delle prove teoriche fondate sull’osservazione e i pericoli della strada. Un concorso di disegno, di cui il tema sarà rivelato solo all’ultimo momento, chiuderà le prove. Dopo la proclamazione dei risultati e l’assegnazione delle medaglie, sarà organizzata una serata in onore a tutti i partecipanti.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium