/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | sabato 22 settembre 2018, 19:00

Attività congiunte nel Parco del Mercantour, in attesa dell’Unesco

Gendarmerie e Parco agiranno insieme per assicurare sicurezza degli escursionisti e reprimere le violazioni alle regole e al codice della strada

La firma della sottoscrizione in Prefettura a Nizza

La firma della sottoscrizione in Prefettura a Nizza

Il Mercantour si arricchisce di un nuovo servizio a tutela della sicurezza di quanti sia avventurano in montagna per escursioni anche durante la brutta stagione e nei confronti di coloro che non rispettano le regole della circolazione stradale.

Sotto la regia della Prefettura delle Alpi Marittime (era presente la sotto prefetto incaricata di Nizza e della Montagna Gwenaëlle Chapuys), il direttore del Parc National du Mercantour, Christophe Viret e il colonnello Nasser Boualam, capo della gendarmeria dipartimentale hanno sottoscritto un accordo di partenariato per attività comuni.

Rientrano tra queste la ricerca delle vittime delle valanghe oltre ad attività di prevenzione quali la velocità di veicoli e motoveicoli lungo le strade di montagna o la caccia.

La convenzione di partenariato mira a sviluppare azioni comuni alle due parti firmatarie per assicurare in modo coordinato la prevenzione, lo scambio di informazioni e la condotta di operazioni di sorveglianza e repressione. Un passo ulteriore per un parco che è parte del sito transfrontaliero che attende il riconoscimento quale patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore