/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 22 settembre 2018, 09:00

Una esaltante stagione di incontri per la Dante di Monaco

Appuntamento attesissimo e ormai tradizionale per i Soci, i Sostenitori e gli Amici della Dante Alighieri di Monaco, mercoledì 19 settembre, si è tenuta la Giornata della Dante

Cresit Webstudo Riccardo Pizzi

Cresit Webstudo Riccardo Pizzi

Nell’esclusiva cornice del Tunnel Riva, è stata presentata la nuova stagione culturaledell’Associazione. A dare il benvenuto ai numerosi partecipanti è stato il presidente GiuseppeSarno in presenza di S.E. l’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo e del Segretario Generale dellaDante di Roma Alessandro Masi. Presente in sala anche Jean-Charles Curau, Directeur des AffairesCulturelles del Principato, da sempre sostenitore delle iniziative della Dante.La serata, inframmezzata da vari interludi musicali di Andrea Albertini al pianoforte, Sara Airoldi alvioloncello e Elisa Parodi al flauto, è stata presentata dalla direttrice Grazia Soffici, che ha annunciatola nuova Stagione.

La Stagione 2018/2019, ha spiegato, si svilupperà sul tema “L’immagine nellaparola, nella musica e nella pittura: un indissolubile legame”.In un susseguirsi di immagini, musiche e parole, è stato svelato un programma composto da unaserie di eventi che, in ordine sparso, spazieranno dall’arte contemporanea al teatro; dalla storiaall’alta cucina italiana; dal Rinascimento, alla Musica, all’Arte del Medio Evo.Primo appuntamento a ottobre con la XVIII Settimana della lingua italiana nel Mondo, in occasionedella quale, la Dante di Monaco, ambasciatrice della cultura italiana nel Principato, ha organizzatouna mostra dal titolo “L’Immagine della Parola: una Visione Fluttuante” ed una serie diconferenze.

Si entrerà poi nel vivo della stagione per celebrare uno dei più importanti anniversari dell’anno: lafine della Grande Guerra, avendo invitato come relatore Paolo Mieli. Si proseguirà con Rossini,compositore e godurioso, e la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Non mancheranno altriappuntamenti di rito, per i quali l’Associazione ha il merito di riunire la comunità italiana, uno fratutti, il Presepe e il concerto di Natale alla chiesa di St Charles.

E ancora Leonardo e la Sala delleAsse e molto altro, per chiudere quasi in maniera circolare tornando al tema della Prima Guerramondiale, ma questa volta sul palcoscenico del Teatro des Variétés e dal punto di vista delledonne, con Paola Gassman.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore