/ Fashion

Fashion | martedì 02 ottobre 2018, 07:00

Nizza città del cinema, le proposte per gli Studios La Victorine

Éric Garandeau e i membri del comitato hanno consegnato il loro primo rapporto che rappresenta anche un’interessante comparazione con i maggiori studios cinematografici europei

©Ville de Nice des Studios de la Victorine

©Ville de Nice des Studios de la Victorine

Nizza ha l’ambizione di portare gli “studios La Victorine” al primo posto in Francia: é la sintesi del lavoro, che il gruppo di esperti, individuate dal comune, ha consegnato al Sindaco Christian Estrosi, che contiene alcune proposte per il rilancio degli studi cinematografici che si trovano in piena città.

L’ambizione di conquistare il primo posto in Francia si concretizzerebbe attraverso un accordo con altri “studios” cinematografici sempre nella regione Sud – Provence Alpes Côte d'Azur, i “Provence Studios” che si trovano a Martigues, non distanti da Marsiglia.

Éric Garandeau e i membri del comitato hanno consegnato il loro primo rapporto che rappresenta anche un’interessante comparazione con i maggiori studios europei, tra i quali anche quelli di Cinecittà a Roma.

Proposte che Christian Estrosi ha definito “molto ricche” sono state avanzate sulla base di un ampio lavoro sulla straordinaria storia di Victorine.

Queste le proposte emerse da questo primo lavoro del comitato:

Una Victorine incentrata sulla sua attività principale di cinema, serie televisive e radiofoniche, ma anche spot pubblicitari di fascia alta. 

Una Victorine posizionata anche nel settore dell'innovazione ospitando progetti relativi alla realtà virtuale o ai videogiochi.

Una Victorine aperta al pubblico, attorno a uno spazio museale e ad un ristorante, in condizioni di accesso indipendente per proteggere e preservare l'attività cinematografica che richiede riservatezza. 

Una Victorine il cui marchio può diventare un motore del progetto di sviluppo del territorio nizzardo, con il coinvolgimento di tutti i settori educativi e professioni legati all'immagine, stabilendo collaborazioni con attori locali come l'Università, ESRA, o Villa Arson. 

Una Victorine che favorisca la creazione di una " Ecole des compagnons de la Victorine " attorno a tutti i mestieri tecnici del Cinema, in connessione con il Diacosmie.

Una Victorine in grado di competere a livello internazionale e diventare il numero 1 in Francia esportando il suo marchio e espandendosi.

Al fondo di questo articolo è stato inserito il “Rapport Victorine” del quale Montecarlonews è venuto in possesso.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore