/ Ambiente

Che tempo fa

Cerca nel web

Ambiente | giovedì 11 ottobre 2018, 07:00

Misure anti inquinamento: a Nizza via i camion dalla Promenade e istituzione della ZFE?

La città “deve” ridurre le emissioni in atmosfera. Le misure allo studio. Per tutti (stranieri compresi) la vignette” CRIT'Air?

Promenade des Anglais

Promenade des Anglais

Per quattro città della Regione Paca (Nizza, Marsiglia, Aix e Tolone) è il momento dei provvedimenti per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera.

Il territorio della Métropole Nice Côte d'Azur è infatti uno dei 14 individuati in Francia per i quali si rendono necessarie misure che abbassino la polluzione.

Tra le misure allo studio la creazione di una zone à faibles émissions (ZFE) nella quale potranno circolare, a seconda delle condizioni atmosferiche, solo alcune categorie veicoli sulla base del “colore” della “vignette” CRIT'Air (obbligatoria  anche per i veicoli immatricolati all’estero).

Se l’introduzione della vignette nel centro di Nizza sarà oggetto ancora di riflessioni da parte dell’amministrazione locale, sembra scontato che per i veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate siano contate le ore per continuare a percorrere la Promenade des Anglais utilizzandola come strada alternativa e non per specifiche consegne.

Il comune di Nizza ha infatti chiesto al governo l’autorizzazione ad utilizzare particolari strumenti elettronici al fine di individuare i veicoli che violano l’ordinanza di divieto di utilizzo della Promenade des Anglais ai camion di 3,5 tonnellate o di peso superiore che percorrono il lungomare come alternativa all’autostrada.

Al fine di ottemperare agli obblighi di riduzione dell’inquinamento, la città di Nizza ha inoltre messo in conto la diminuzione di circa 20 mila auto il giorno che percorreranno la Promenade e le vie del centro grazie all’entrata in funzione della Ligne 2 del tram ed un’ulteriore crescita di questo numero con l’entrata in funzione della Ligne 3.

A partire dalla prossima estate, poi, cesseranno gli oltre mille transiti, ogni giorno, di bus lungo la Promenade, sostituiti da 15 bus elettrici, gli unici abilitati a percorrere il lungomare.

Interventi anche sul parco auto in uso al municipio, alla metropoli e ai servizi pubblici: i veicoli saranno sostituiti con vetture elettriche con utilizzi comuni tramite la sosta in cinque punti della città ove saranno disponibili per i funzionari pubblici.

Spazio infine alle piste ciclabili: Nizza dispone di 75,5 chilometri riservati alle due ruote e la Métropole di 160 km e sono  3227 i parcheggi destinati alle biciclette  e 5 634 quelli per le moto

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore