/ Business

Che tempo fa

Cerca nel web

Business | mercoledì 17 ottobre 2018, 18:12

Cosa dare da mangiare al nostro gattino? Consigli per un’alimentazione corretta e bilanciata

I gatti, proprio come i cani e gli altri animali domestici, hanno bisogno di seguire un’alimentazione bilanciata e questo è purtroppo un fattore che troppo spesso viene sottovalutato

Cosa dare da mangiare al nostro gattino? Consigli per un’alimentazione corretta e bilanciata

I gatti, proprio come i cani e gli altri animali domestici, hanno bisogno di seguire un’alimentazione bilanciata e questo è purtroppo un fattore che troppo spesso viene sottovalutato. Se diamo da mangiare gli alimenti sbagliati al nostro gattino rischiamo di fargli davvero del male: in alcuni casi potremmo portarlo diritto alla morte. Per questo motivo è fondamentale sapere quali cibi somministrargli e con quale frequenza. I mici, per loro natura, tendono infatti a mangiare spesso, tante volte al giorno. Se però li teniamo in casa ed esageriamo con le porzioni rischiamo che vadano incontro ad obesità e questo significa mettere a rischio la loro salute. Dobbiamo quindi prestare attenzione a diversi fattori, perché prenderci cura del nostro gattino significa anche alimentarlo nel modo più corretto possibile.

Cosa dare da mangiare al nostro gatto?

In linea di massima, i gatti preferiscono il cibo umido piuttosto che quello secco. Se quindi vedete che i croccantini non sono di loro gradimento, provate con degli alimenti diversi che siano meno asciutti e duri. Detto questo, a seconda dell’età e dello stato di salute del gatto l’alimentazione può variare, proprio come avviene per noi umani.

I mici molto piccoli, nella prima fase della loro vita, si nutrono del latte materno ma in mancanza di quello possiamo dare loro quello artificiale, fatto apposta per loro naturalmente. Subito dopo lo svezzamento invece hanno bisogno di alimenti diversi, più ricchi di proteine come il tonno, lo sgombro, il pollo o la carne bianca in genere. In commercio, anche online, possiamo trovare dei cibi per gattini specifici per la loro età e conviene dargli quelli piuttosto che prepararli in casa.

Un gatto anziano invece ha bisogno di alimenti che siano altamente digeribili, perché il suo organismo fa più fatica a smaltire le sostanze tossiche. Conviene quindi optare per cibi leggeri e anche in questo caso è sempre meglio somministrargli quelli specificatamente pensati per mici anziani. Preparare in casa il cibo per gatti potrebbe essere rischioso, perché spesso non si presta attenzione a quello che c’è dentro (condimenti, ecc.).

Un discorso a parte meritano infine i gatti malati, perché l’alimentazione è fondamentale per loro e bisogna curarla nei minimi dettagli. Se il nostro gatto è affetto da alcune patologie diffuse come ad esempio la struvite, possiamo trovare dei cibi in scatola specifici e questo vale anche nel caso abbia subito una sterilizzazione. In altre situazioni invece conviene rivolgersi al veterinario e farsi indicare una dieta casalinga appositamente pensata per il nostro micio.

Quali sono i cibi che fanno male al nostro gatto?

È fondamentale ricordare che i nostri gatti non possono mangiare tutto quello che mangiamo noi, perché alcuni alimenti sono davvero pericolosi per loro. È anche per tale motivo che conviene sempre evitare di preparare in casa il cibo, a meno che non ci siano state fornire indicazioni precise dal veterinario. Agli e cipolla, per esempio, sono dannosissimi per i gatti perché distruggono i loro globuli rossi e rischiano di provocare anemia. Attenzione quindi a quello che diamo loro da mangiare: i mici hanno bisogno di seguire un’alimentazione specificatamente pensata per loro.

IP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore