/ Altre notizie

Altre notizie | 08 novembre 2018, 08:00

Bagno Italia: tutto il piacere delle vasche idromassaggio

Quando si parla di idromassaggio, è bene sapere che esistono 2 tipologie di sistemi tra i quali è possibile scegliere

Bagno Italia: tutto il piacere delle vasche idromassaggio

Per rendere i momenti di benessere quotidiano ancora più rilassanti e terapeutici, è possibile pensare di installare in bagno o in un altra zona della casa, una vasca idromassaggio. Ma quale modello è bene scegliere? Ecco, alcuni semplici consigli per effettuare la scelta più adatta alle proprie necessità estetiche, ma soprattutto funzionali.

Come funziona una vasca idromassaggio?

Quando si parla di idromassaggio, è bene sapere che esistono 2 tipologie di sistemi tra i quali è possibile scegliere:

  • whirpool, che prevede che il getto sia erogato con una miscela di aria ed acqua. La pompa che forma il meccanismo dell'idromassaggio, infatti, aspira l'acqua all'interno della vasca nel circuito e viene reimmessa attraverso i diffusori;

  • airpool, che prevede che il getto sia composto da aria od aria ed azoto, che viene immesso dagli appositi fori, detti augelli, che sono sistemati all'interno della vasca.

É bene specificare che vi sono dei modelli, dove tali sistemi sono presenti entrambi e possono funzionare separatamente o in modo combinato. Inoltre, spesso vengono installate anche altre funzioni, in modo da migliorare la permanenza nella vasca, come l'ozonoterapia, che permette la disinfestazione della vasca prima dell'introduzione dell'acqua, ma ci sono anche i faretti a led per la cromoterapia, che garantiscono massimo benessere.

Come individuare la vasca idromassaggio perfetta?

Volete cambiare la vasca da bagno o state ristrutturando il bagno? Potrebbe essere un'idea non tralasciare l'aspetto relax, installando una vasca idromassaggio. In questo caso, gli interventi previsti non sono troppo onerosi. Ma come riuscire ad individuare la soluzione più adatta? La prima cosa da fare è sicuramente valutare le dimensioni dell'ambiente di destinazione, in modo da scegliere un modello proporzionato, che non vada a soffocare lo spazio, ma ne anche a perdersi in esso.

Importante è anche la posizione in cui si intende inserire la vasca. Nei bagni lunghi e stretti, ad esempio, si può pensare di posizionarla in fondo al locale, magari scegliendo una soluzione angolare. In caso di metrature importanti, invece, la scelta è più libera, basta che la forma si adatti allo stile prescelto e non vada a cozzare con gli arredi, andando a rompere l'armonia della stanza.

Quando si ha a che fare con spazi ampi è possibile pensare anche di creare un piccolo centro benessere in casa, optando per soluzioni caratterizzate da cromoterapia od ozonoterapia. Per chi ama l'eleganza e l'unicità, si possono trovare anche vasche idromassaggio con il vetro frontale. Se volete avere un'idea dei modelli disponibili, visitate il sito bagnoitalia.it e lasciatevi tentare da uno dei tanti prodotti disponibili, tutti di qualità ed estremamente confortevoli.

Come preservare al meglio la vasca idromassaggio?

Un aspetto importante da ricordare è che non bisogna utilizzare sali minerali o bagnoschiuma quando è in funzione l'idromassaggio, in quanto potrebbero rovinare il circuito. Inoltre, è importante tenere pulite le bocchette dell'idromassaggio, poiché potrebbero ostruirsi e non funzionare più bene.

Per quanto riguarda la pulizia, invece, si può dire che è semplice, e può essere effettuata con detergenti neutri ed acqua, mentre è bene non utilizzare alcol, spugne abrasive e prodotti aggressivi, che potrebbero danneggiare irrimediabilmente la superficie. L'importante è leggere sempre con attenzione le istruzioni fornite dal produttore, in modo da seguire i consigli riportati, che sono utili per prolungare il funzionamento della vasca idromassaggio nel tempo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium