/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | sabato 17 novembre 2018, 18:00

Una Promenade tutta gialla

I gilets jaunes hanno percorso le strade di Nizza: in tutta la Francia un'unica protesta contro il caro carburanti

Gilets Jaunes sulla Promenade a Nizza

Gilets Jaunes sulla Promenade a Nizza

Tanta gente, ma molta meno di quella che ci si poteva aspettare.

Una manifestazione, quella dei Gilets jaunes, che ha caratterizzato tutta la giornata di oggi, in buona parte delle città francesi, ma con una partecipazione inferiore a quella che ci si poteva immaginare.

Nata come spontanea protesta contro l’aumento del costo dei carburanti, in parte dovuto anche alla tassazione imposta dal governo, con il gasolio che, in molti casi, ha superatro il prezzo della benzina, la manifestazione è vissuta su una discreta partecipazione e su alcuni episodi che l’hanno caratterizzata, purtroppo in negativo, con incidenti, uno anche mortale.

A Nizza molti cortei, caratterizzati soprattutto dalla presenza di persone anziane, tutte rigorosamente col giubbotto giallo, disagi nel traffico cittadino peraltro non molto intenso e, in molti casi, un’atmosfera da happening.

In ogni caso un segnale forte alle autorità governative: il prezzo del carburante si è fatto insostenibile e la scelta di aumentare il gasolio per disincentivare le vetture diesel sta mettendo in difficoltà le famiglie.

Se questa volta il tentativo di strumentalizzazione politica della manifestazione non è riuscito, l’indicazione che giunge dalla popolazione  quella di una richiesta forte di salvaguardia dei poteri di acquisto dei salari.

Quello dei Gilets jaunes, in questo senso, va inteso come campanello di allarme e co,me tale é stato percvepito dal Ministro dell'Interno Castaner  che si é detto prepoccupato.

Il bilancio per il  momento parla di un morto (in Savoia) una "gilet jaune" investita da una signora che ha perso la testa non riuscendo a raggiungere l'ospedale e da un centinaio di feriti dei quali almeno 3 in codice rosso. Scontri tra polizia e dimostranti al Monte Bianco, mentre nel Dipartimento delle Alpi Marittime il traffico sull'autostrada é rimasto bloccato per l'invasione delle due carreggiate ad Antibes.

Sarebbero una cinquantina i dimostranti arrestati dalla polizia, tra i quali un dimostrante a Grasse che avrebbe investito un poliziotto.

 

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore