/ Nizza

Nizza | 18 novembre 2018, 08:00

A Nizza un bonus carburante per chi lavora

Dal 1° gennaio, sarà riconosciuto sulla base di specifiche condizioni. Salario non superiore a 2.340 euro il mese e abitazione a più di 500 metri dalla fermata del tram

A Nizza un bonus carburante per chi lavora

Un buono carburante verrà riconosciuto ai lavoratori di Nizza e della Métropole Nice Côte d’Azur a partire dal mese di gennaio.

Un sistema per proteggere del potere d'acquisto degli abitanti dei 49 comuni della  Métropole, alle prese con i forti aumenti dei carburanti, attraverso un buono sul tipo di quello introdotto, in Francia, nella Regione Hauts-de-France per venire incontro ai cittadini di fronte all'aumento dei prezzi del carburante.

Il Sindaco e Presidente della Città Metropolitana Christian Estrosi si è detto “particolarmente contrario a questo aumento della tassazione della benzina che penalizza molto ingiustamente i francesi che sono molto spesso costretti a utilizzare il loro veicolo”.

Il buono carburante sarà accessibile a tutti gli abitanti della Métropole Nice Côte d’Azur, quasi 550.000 abitanti. Saranno i Consigli municipali e metropolitano a introdurre, tra  novembre e dicembre questa misura che verrà poi materialmente applicata il 1 ° gennaio 2019.

Le condizioni per ottenere il bonus sono le seguenti:

  • Essere un dipendente o un impiegato con  contratto a tempo indeterminato o con un contratto a tempo determinato ed essere residente nel territorio della Métropole Nice Côte d’Azur;
  • Risiedere a più di 500 metri da una fermata del tram;
  • Non beneficiare di un abbonamento ai trasporti pubblici sovvenzionato dal datore di lavoro;
  • Avere una distanza stradale tra casa e luogo di lavoro superiore a 10 chilometri;
  • Guadagnare  uno stipendio netto inferiore o uguale a 2 volte il salario minimo (a partire dal 1 ° gennaio dell'anno corrente), ovvero  2.340 euro il mese.

L’importo del bonus sarà di  20 euro al mese per veicolo.

Questo nuovo sistema si aggiunge alle numerose misure già in atto per promuovere il potere d'acquisto nel settore della mobilità: il biglietto di trasporto dal costo di un euro, le sovvenzioni concesse agli acquirenti di veicoli a due ruote e auto elettriche, la franchigia di un'ora in 11 parcheggi della città di Nizza, il parcheggio gratuito per veicoli non inquinanti al 100%, 30 minuti gratis per parcheggiare sulla strada a Nizza.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium