/ Business

Business | lunedì 26 novembre 2018, 18:00

Carros inserito nel programma "Territoire d’Industrie ": forti investimenti in arrivo

Con 188 ettari, 600 aziende, 9400 posti di lavoro e aziende di punta, l'area industriale di Carros-Le Broc, alle porte di Nizza, è la più grande del dipartimento. Un esempio di ecologia industriale

Carros, zone industrielle

Carros, zone industrielle

Il primo ministro francese Edouard Philippe ha dato il via, durante il Consiglio nazionale dell'industria, al programma "Territoire d’Industrie".

Si tratta di 124 territori che sono stati identificati in tutta la Francia e beneficeranno, attraverso un investimento di 1,36 miliardi di euro, di un sostegno personalizzato e di 17 misure che agevoleranno lo sviluppo e il rafforzamento dei loro progetti territoriali.

L'area industriale di Carros, alle porte di Nizza, è uno dei territori selezionati. Questo il commento di Christian Estrosi, Presidente della Métropole Nice Côte d’Azur: "Sono lieto che Carros, nel cuore della Métropole, sia stato individuato all’interno del programma "Territoires d'Industrie". Questa selezione accoglie e rafforza la politica industriale avviata nel 2008 nell'area metropolitana”.

Con 188 ettari, 600 aziende, 9400 posti di lavoro e aziende di punta come Malongo, Virbac e Arkopharma, l'area industriale di Carros-Le Broc è la più grande del dipartimento. La Métropole Nice Côte d’Azur ha intrapreso una serie di azioni mirate che consentano alle aziende di migliorare la propria attrattività ed ai lavoratori le condizioni di lavoro: una partnership sull'ecologia industriale con il CAIPDV, un supporto per la ricerca di finanziamenti europei, uno strumento di formazione dedicato e la creazione, lo scorso settembre, della linea espressa Vence-Carros per facilitare la mobilità dei dipendenti.

Sempre Christian Estrosi ha ricordato come “dal 2008 sia stata imboccata la strada della diversificazione economica del nostro territorio, scommettendo su nuovi settori e industrie innovative, creando posti di lavoro per gli abitanti. Il rinnovamento industriale francese è un obiettivo nazionale che deve coinvolgere tutti. Tutto deve essere fatto per riaffermare il ruolo della Francia nella competizione economica europea e internazionale. La Métropole Nice Côte d’Azur svo0lgerà fino in fondo il suo ruolo".  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore