/ Eventi

Eventi | lunedì 03 dicembre 2018, 10:00

Tante luminarie, ma all’insegna del risparmio energetico

Continua il percorso virtuoso intrapreso da Nizza: luci a Led e materiale riciclabile

Promenade e Negresco a Nizza

Promenade e Negresco a Nizza

Un Natale magico ed ecologico: proseguono, a Nizza, gli sforzi per risparmiare energia.

Dal 2010, le illuminazioni sono state integrate nella politica di sviluppo sostenibile della città attraverso l'uso esclusivo di decorazioni a diodi luminosi (LED). Le lampadine a LED di nuova generazione hanno una luminosità da 5 a 10 volte superiore rispetto alle lampade alogene precedentemente utilizzate, ma con una potenza 9 volte inferiore.Con la tecnologia LED, la città ha risparmiato da 7 a 10 nel consumo energetico.

Quest’anno gli sforzi si concentrano sulle strutture, per lo più realizzate in alluminio (una lega ricca di carbonio), che consentono la progettazione di decorazioni natalizie con la stampa 3D, in cui il materiale plastico entra in un circolo virtuoso.

Questo nuovo processo non genera scarti e consente una totale riciclabilità, grazie alla macinazione della struttura e al riutilizzo sotto forma di granuli. Lo sviluppo di questi modelli riciclabili al 100% è progressivo.

Quest'anno questi motivi sono installati su Boulevard de la Californie.

La città di Nizza ha circa 800 motivi luminosi e oltre 320 festoni stradali. Un totale di 1.090.000 punti luce a LED per un consumo totale di 110 kW (equivalente al consumo annuale di 10 case).

Le figure luminose:

  • 760 motivi tradizionali,
  • 4600 metri di trecce leggere,
  • 60 palme decorate,
  • 60 alberi decorati,
  • 1 grande Babbo Natale,
  • 20 disegni luminosi,
  • 40 abeti luminosi,
  • 30 archi luminosi, 
  • 10 luminarie giganti.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore