/ Altre notizie

Altre notizie | mercoledì 05 dicembre 2018, 18:00

Due passi nell’antica Cimella, la rivale di Nizza

La magnifica collina di Cimiez consente di immergersi nella storia: arene, anfiteatro, terme pubbliche, strade lastricate. Rassegna fotografica (terza parte)

Musée d’archeologie de Nice, site de Cimiez

Musée d’archeologie de Nice, site de Cimiez

Sulle alture di Nizza, la magnifica collina di Cimiez, dalla quale si gode una vista eccezionale sulla città e che è ricca di musei, di parchi con il Monastero e un roseto di eccezionale bellezza, consente di immergersi nella storia.

Un tempo la collina era chiamata Cemenelum e Augusto nel 14 a.C. vi fondo Cimella che fu dal 1º al IVº secolo capoluogo della provincia delle "Alpes-Maritimae".

Il parco archeologico, come testimonia la nostra rassegna fotografica posta al fondo di questo articolo, consente di visitare le arene, l’anfiteatro, le terme pubbliche (IIIº secolo d.C.), le strade lastricate e un insieme paleocristiano (Vº secolo d.C.).

Le origini di Cimella sono attestate dalla storia pluri-millenaria della collina: Cimiez era la sede dei Liguri Vediantii tra il III e il II secolo a.C. Cemenelum restò una grande rivale commerciale della vicina 'Nicea' fino all'invasione longobarda.

Il Musée d’archeologie de Nice, site de Cimiez, si trova a Nizza in Avenue des Arènes de Cimiez ed è chiuso il martedì.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore