/ Business

Business | 18 dicembre 2018, 07:00

Un porto commerciale all’Ovest di Nizza?

Allo studio una struttura per grandi navi da crociera, merci e traghetti. Sinergia con l’aeroporto. Montecarlonews lo aveva anticipato nel 2017

Nizza, il porto

Nizza, il porto

Per ora è solo un’ipotesi per la cui realizzazione è stato avviato uno studio di fattibilità, ma fra una decina d’anni Nizza potrebbe avere un secondo porto, commerciale, pronto ad ospitare grandi navi da crociera, traghetti e merci a sud dell’aeroporto.

Una sorta di polo logistico “mare – cielo” all’estremo Ovest della città. I “passaggi” per giungere alla realizzazione concreta, se mai si avvererà, sono lunghi e tortuosi.

Passano attraverso la modifica, prevista, in goni caso, nel breve periodo, del sistema di atterraggio degli aerei e il parere favorevole da parte del governo.

Come ha annunciato il Sindaco Christian Estrosi nel luogo più sensibile a questa novità, il quartiere del Porto (attuale) di Nizza, l’iter è stato avviato, saranno ora i tecnici e gli esperti a pronunciarsi sulla fattibilità.

L’idea è in ogni caso suggestiva: Nizza si verrebbe a trovare con uno scalo in grado di far ormeggiare le grandi navi da crociera, oltre alle merci e ai traghetti verso la Corsica e, nel contempo, realizzare un unico polo con l’aeroporto.

L’attuale porto diventerebbe sostanzialmente turistico, con piccoli battelli e poco inquinamento: proprio quello che i residenti del quartiere chiedono da tempo.

Se l’idea si potrà realizzare o meno sarà il tempo a dirlo. Una cosa, peraltro, Montecarlonews può affermarla: noi siamo stati i primi a scriverne.

Lo abbiamo fatto con un articolo pubblicato il 1° aprile 2017 (clicca qui).

Chi pensava che fosse un pesce d’aprile ora sarà assillato dal dubbio: e se Montecarlonews avesse avuto la “soffiata” con largo anticipo?

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium