/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | 08 gennaio 2019, 18:00

Adieu Madame!

Si é spenta a 95 anni Jeanne Augier la proprietaria dell’Hotel Negresco

Madame Jeanne Augier (Facebook)

Madame Jeanne Augier (Facebook)

Si é spenta nella notte Jeanne Augier, la proprietaria dell’Hotel Negresco di Nizza.

Aveva 95 anni e soffriva da tempo di Alzheimer, negli ultimi giorni un’infezione polmonare ha aggravato le sue condizioni di salute e Madame, come era conosciuta e chiamata, si è spenta nel suo appartamento posto al quinti piano del celebre hotel che si affaccia sulla Promenade des Anglais a Nizza.

Madame Augier aveva gestito, con grande abilità e capacità, il Negresco per quasi sessant’anni, salvandolo da una situazione di grave crisi e portandolo ai fasti attuali. Poi la malattia e la nomina da parte del tribunale di un amministratore che, in sua vece, ha gestito il Negresco in questi ultimi anni.

Madame Augier era un vero simbolo per Nizza e lo testimoniano le centinaia di persone che si sono dirette, non appena appresa la notizia, verso l’hotel per tributare un silenzioso omaggio alla donna che è stata la direttrice di uno dei simboli della città.

Commossa la reazione del Sindaco di Nizza, Christian Estrosi: "Sono rattristato dalla morte di Jeanne Augier, storica e carismatica proprietaria del Negresco, uno degli emblemi della nostra città.

Di origine bretone ma nizzarda nel cuore, Jeanne Augier ha dedicato tutta la sua vita a Nizza. Grazie al suo impegno al servizio del turismo di lusso, Nizza è rimasta una destinazione di fama mondiale, continuando in una tradizione iniziata centocinquanta anni fa dagli zar russi e dai re d'Inghilterra.

L'immagine della città è oggi indivisibile da questo palazzo, dalla sua cupola rosa, dallo stile neo-barocco che ha attraversato le stagioni e che regna da oltre un secolo sulla Promenade des Anglais.

Nel corso del ventesimo secolo, il Negresco ha rappresentato quello che si può offrire di meglio, grazie al livello di eccellenza voluto da Jeanne Augier fin dagli anni '50, quando lei e suo marito, Paul Augier, ebbero l'audacia per prendere l'iniziativa di gestire questo fiore all'occhiello del nostro patrimonio alberghiero.

Voglio esprimere la mia gratitudine per la sua volontà incrollabile, il mio rispetto per le sue lotte, la mia ammirazione per la sua passione per la cultura. Il mio pensiero commosso va alla sua famiglia ed ai suoi cari.

Si apre un nuovo capitolo per il Negresco. Desidero più che mai che resti un simbolo eccezionale e che diventi l’emblema del lusso nel 21° secolo. Per la memoria di Jeanne Augier. Perché i nizzardi continuino ad essere orgogliosi, in questo secolo, del loro patrimonio storico unico al mondo e della qualità della loro tradizione di accoglienza".

I funerali di Jeanne Augier si dovrebbero tenere sabato a Nizza.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium