/ Business

Business | 19 gennaio 2019, 07:00

Immobiliare in Costa Azzurra: calano le vendite, ma non gli affari

La Fédération Nationale de l’Immobilier ha fornito i dati del 2018 del settore immobiliare. Diminuiscono i temi per vendere un bene

Scorcio di Nizza

Scorcio di Nizza

A seconda del verso dal quale lo si guarda il colore e il giudizio mutano: il settore immobiliare, in Costa Azzurra, ha due facce che potrebbero anche apparire opposte.

I valori immobiliari “stagnano” con differenze tra Nizza (dove calano, ma non nella fascia a mare) e le altre località rivierasche, mentre diminuiscono  i tempi di vendita di un bene che passano da 97 giorni (di media) nel 2017 a 89 nel 2018 con la diminuzione dello “scarto” tra valore indicato del bene immobiliare e quello di effettiva vendita.

Secondo la   Fnaim, la Fédération Nationale de l’Immobilier, che ha fornito i dati relativo al settore immobiliare nel 2018, la situazione della Costa Azzurra è di gran lunga migliore rispetto a buona parte della Francia.

Questi i dati della Costa Azzurra divisi per settori

  • Nizza: calo delle vendite del 7% diminuzione dei valori immobiliari dell’1,2%:
  • Cannes e Grasse: calo delle vendite del 5%, incremento del valore immobiliare dello 0,1%;
  • Antibes, Cagnes e Villeneuve Loubet: calo delle vendite dell’8%, aumento del valore immobiliare dell’1%.
  • Menton: calo delle vendite del 5%, valore immobiliare stabile.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium