/ Altre notizie

Altre notizie | 23 gennaio 2019, 09:00

Molto partecipata la conferenza della stampa per i 'voeux' del sindaco di Monaco

All'inizio del suo discorso, il sindaco ha ricordato l'importanza della buona collaborazione tra l'istituzione comunale ei media perché "contribuisce al successo dell'azione pubblica (...) condotta al servizio di monegaschi e residenti"

Molto partecipata la conferenza della stampa per i 'voeux' del sindaco di Monaco

Il 21 gennaio il sindaco Georges Marsan, circondato da molti eletti - Marjorie Crovetto-Harroch, Jacques Pastor, Nicolas Croesi, André J. Campana, Charles Maricic, Henry Doria, Axelle Amalberti-Verdino e Karyn Ardisson-Salopek ha accolto  la stampa locale per partecipare alla tradizionale presentazione dei voeux, cioè dei buoni propositi per il nuovo anno.
All'inizio del suo discorso, il sindaco ha ricordato l'importanza della buona collaborazione tra l'istituzione comunale ei media perché "contribuisce al successo dell'azione pubblica (...) condotta al servizio di monegaschi e residenti" .

E per continuare a citare Jean Nohain, pioniere della televisione francese: "Il successo è un po 'di conoscenza, un po' di know-how e un sacco di" faire-savoir ". Così, Georges Marsan ha ringraziato calorosamente i rappresentanti della stampa per trasmettere in modo così accurato e regolare le informazioni diffuse dal Comune.
Il sindaco ha confermato un bilancio molto positivo per il 2018, come nei tre anni precedenti, con l'attuazione di numerose azioni volte a "migliorare la qualità della vita per tutti e soddisfare le aspettative e le esigenze di tutti" - e grazie al supporto del Consiglio comunale e al coinvolgimento di tutti i servizi comunali. Per quanto riguarda l'anno 2019 e in vista delle prossime elezioni comunali, sono stati affrontati solo i principali risultati del primo trimestre del 2019:
- Transizione digitale: dematerializzazione dei bandi di gara e del portale di famiglia, due progetti disponibili da febbraio sul sito web del municipio;
- Sport & tempo libero: l'imminente apertura della pergola del Hercules Fitness Club che completerà la già ricca offerta di corsi all'aperto;
- Animazioni: l'arrivo in particolare del gruppo Hyphen Hyphen presso l'Espace Léo Ferré del 29 marzo, che conferma la qualità delle animazioni proposte dall'Istituzione Comunale;
- Cultura: l'integrazione della Biblioteca Principessa Caroline - Biblioteca di giochi per le squadre municipali della Médiathèque da inizio gennaio, completando così l'offerta giovanile;
- Anziani: il trasferimento del Club le Temps de Vivre in nuovi locali temporanei sul boulevard Charles III in attesa di unirsi al Foyer Sainte Devote alla fine di importanti opere;
- Ambiente: l'acquisto di nuovi veicoli elettrici che completano la flotta "verde" della città come parte del suo impegno per lo sviluppo sostenibile da diversi anni.

Monaco è un municipio molto attivo, sempre più moderno, che ascolta costantemente i bisogni e i desideri dei suoi cittadini, che il sindaco ha avanzato nel suo discorso prima di ribadire il suo sincero ringraziamento e il suo indirizzo i suoi migliori auguri, così come quelli del Consiglio comunale, a tutti gli ospiti.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium