/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 22 febbraio 2019, 17:00

La società bancaria monegasca e l'istituto oceanografico rinnovvano la loro partnership per il 2019

Dal 2010, attraverso la sua azione filantropica, il CMB sostiene l'Istituto Oceanografico nella sua missione di "conoscere, amare e proteggere gli oceani".

La società bancaria monegasca e l'istituto oceanografico rinnovvano la loro partnership per il 2019

L'accordo di partnership è quindi rinnovato per l'anno 2019 tra le due istituzioni rappresentate da Etienne Franzi e Werner Peyer, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato del CMB e Robert Calcagno, Direttore Generale dell'Istituto Oceanografico.

Un partner fedele e impegnato, la società bancaria monegasca contribuisce alla creazione di azioni di mediazione con il pubblico dell'Istituto, al fine di sensibilizzare, convincere e coinvolgere il maggior numero possibile di persone nella protezione dell'oceano e del suo ambiente.

Con questo sostegno finanziario, l'Istituto rafforza ulteriormente la diffusione del suo messaggio.

A partire dalla primavera, la partnership si concretizzerà in particolare con il coinvolgimento della società bancaria monegasca nella realizzazione e gestione di un programma di attività educative dedicate alle tartarughe marine.

Nonostante la loro grande simpatia e il loro status di specie protette, le tartarughe marine sono minacciate in tutte le fasi del loro sviluppo. Fornendo supporto, il CMB desidera contribuire alla salvaguardia di questi animali emblematici rendendo i giovani consapevoli della loro fragilità.

L'Istituto Oceanografico è deliziato da questa collaborazione a lungo termine che riflette la filosofia comune che unisce le due istituzioni, quella di un futuro più sostenibile.

"La presenza della CMB accanto all'Istituto Oceanografico segna l'impegno, da diversi anni, da parte nostra su questioni ambientali e climatiche" spiega Franzi e aggiunge "le scelte delle nostre partnership sono sempre online con quelli del Principato. Attraverso questo, stiamo lavorando con l'Istituto per la preservazione del pianeta e degli oceani".

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium