/ Business

Business | 19 marzo 2019, 15:32

Quale macchina per il caffè scegliere? Gli aspetti da considerare

Il caffè è una bevanda conosciuta e consumata in tutto il mondo. Gli estimatori per eccellenza sono gli Italiani, che la degustano più volte al giorno, e la concepiscono come una sorta di rito irrinunciabile

Quale macchina per il caffè scegliere? Gli aspetti da considerare

Il caffè è una bevanda conosciuta e consumata in tutto il mondo. Gli estimatori per eccellenza sono gli Italiani, che la degustano più volte al giorno, e la concepiscono come una sorta di rito irrinunciabile. Ecco, perché in quasi tutte le case del Bel Paese è possibile trovare una macchinetta per il caffè, sempre accesa e funzionante.

Di fatto, in commercio è possibile acquistarne di diverse tipologie, che è importante conoscere, al fine di individuare quella più indicata alle proprie necessità. Manuale, automatica, a cialde o a capsule. Qualunque sia il modo in cui si preferisce degustare il caffè, è importante tenere conto anche di altri rilevanti aspetti, che possono fare la differenza in fase di acquisto.

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, infatti, districarsi tra la vasta gamma di prodotti presenti sul mercato non è facile, poiché ognuno è dotato di caratteristiche specifiche. E sono proprio queste che permettono di scegliere la miglior macchina caffè De Longhi o di altre prestigiose marche disponibili in commercio.

Dimensioni e struttura: aspetti rilevanti

Tra gli aspetti più importanti da valutare quando ci si trova a dover acquistare una macchinetta da caffè nuova, vi sono sicuramente le dimensioni. Infatti, bisogna tenere conto dello spazio di destinazione del dispositivo, al fine di non trovarsi di fronte a spiacevoli sorprese in fase di utilizzo. Del resto, alcuni modelli possono risultare ingombranti per via dell'altezza e della larghezza.

Inoltre, è necessario prevedere, nel caso in cui si propenda per un modello con braccetto, lo spazio sufficiente per agganciare il portafiltro, oppure per inserire una tazza sotto al pannarello, ovvero il pezzo da cui esce il vapore, utile per preparare il cappuccino. Da non sottovalutare è anche il peso, in quanto può rappresentare un ostacolo durante le pulizie, poiché è necessario poter spostare la macchinetta, in modo da detergere anche il ripiano.

Infine, è indispensabile tenere conto anche dello spazio che separa il portafiltro dalla base. Di norma, le macchinette per il caffè sono ideate per ospitare una o massimo due tazzine da espresso. Tuttavia, nel caso in cui il desiderio sia quello di posizionare una tazza di dimensioni maggiori, è fondamentale considerare l'altezza che il modello a cui si è interessati offre.

Pressione e manutenzione: tutto quello che bisogna sapere

Le macchinette per il caffè ad uso domestico funzionano esattamente come quelle che vengono impiegate al bar: a pressione. del resto, il segreto dell'espresso è quello di estrarre ad alta pressione gli aromi, ma anche le diverse sostanze che conferiscono a questa incredibile bevanda un gusto intenso e deciso. Tendenzialmente, per ottenere un buon espresso, la pressione esercitata dovrebbe aggirarsi intorno ai 12-15 bar.

Tuttavia, quando si acquista una macchina da caffè, è fondamentale tenere conto anche del processo di pulizia necessario per garantire sempre elevate prestazioni. Infatti, non tutte le persone hanno tempo da dedicare a questo tipo di operazione. Di norma, le macchine per il caffè automatiche o manuali richiedono una pulizia elevata, mentre quelle che vanno a cialde o a capsule meno, poiché il caffè è posto all'interno di pratiche dosi, pronte e sigillate.

Per evitare accumuli di calcare, che possono pregiudicare il buon funzionamento dell'apparecchio, è meglio utilizzare acqua fredda o acqua oligominerale in bottiglia. Inoltre, è bene tenere a mente che il processo di decalcificazione deve essere attuato almeno una volta al mese, indipendentemente dal tipo di macchinetta per il caffè scelto.

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium