/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 19 marzo 2019, 19:00

Ultimi giorni al Parc Phoenix: quattro mostre fotografiche

Fino al 31 marzo mostra di Renaud Baldelli, Jean-Louis Cresp, Marlon Koppe e Grégory Villoro

Marlon Koppe

Marlon Koppe

Fino al 31 marzo 2019, il Parc Phoenix di Nizza propone quattro mostre fotografiche.

"Portrait nature" di Renaud Baldelli, Sala Cassini
Renaud Baldelli pratica la macrofotografia, isolando i suoi soggetti dal loro ambiente naturale, con una predilezione per il bianco e nero, esaltando l'essenziale: la bellezza del soggetto fotografato. Il lavoro è eseguito con il massimo rispetto per la natura e per le modelle fotografate.
Più informazioni su http://arebas.wix.com/reno-baldelli-photography

"Au Pays de Nanuk" di Jean-Louis Cresp, sala Floreal
Jean-Louis Cresp, fotografo di animali, è nato a Grasse. L’inizio del suo percorso fotografico è contraddistinto dagli animali, quindi dalla natura selvaggia. "Au Pays de Nanuk" ha lasciato il segno in un viaggio in Alaska sulle rive del Mare di Beaufort. L'orso, animale emblematico della "terra del sole di mezzanotte", ha sedotto l'artista con la sua leggenda, la sua forza e la sua bellezza. Le foto richiamano i problemi che pesano sul futuro di questo animale, così vicino all'uomo che diventa commovente. Jean-Louis Cresp riesce a condividere le sue emozioni.
Più informazioni su http://www.galerie-photo-jlc.com

"Eclats du Baïkal" di Marlon Koppe, salle Prairial
Sulle orme di suo padre, Marlon Koppe scopre il mondo delle montagne nelle Highlands. Ha vissuto in Canada, ha viaggiato in Svezia. Questi viaggi gli hanno consentito di scoprire le bellezze offerte dalla natura. Quindi si appassiona alla fotografia. Le opere che propone sono il risultato di un viaggio in Russia nell'inverno del 2017, durante il quale ha vissuto da solo con, come rifugio unico, una semplice capanna. Ne ricavò delle fotografie che raccontano momenti di bellezza, grandi paesaggi, clima rigoroso e disegni di ghiaccio.
Più informazioni su https://www.facebook.com/koppemarlon/

"Au cœur du Parc du Dovrefjell" di Grégory Villoro, salle Prairial
Grégory Villoro, appassionato di natura, insetti e uccelli sin dall'infanzia, ha praticato per la prima volta la macrofotografia. Questa avventura lo ha portato a incontrare i buoi muschiati nel cuore del parco norvegese Dovrefjell lo scorso inverno. L'incontro con questi sopravvissuti dell'era preistorica ha creato forti emozioni. Nonostante le condizioni climatiche e le temperature estremamente rigide, il fotografo non rinuncia ad addentrarsi in un territorio fatato.

Più informazioni su https://www.flickr.com/photos/gregoryvilloro/

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium