/ Business

Che tempo fa

Cerca nel web

Business | 03 aprile 2019, 16:40

TiLinko: quando la link building valorizza il brand

La costruzione di una solida e autorevole rete di link è una strategia SEO off page rivolta ad aumentare l’importanza di un sito per i motori di ricerca

TiLinko: quando la link building valorizza il brand

La costruzione di una solida e autorevole rete di link è una strategia SEO off page rivolta ad aumentare l’importanza di un sito per i motori di ricerca: più un portale viene giudicato di valore, più facilmente raggiunge la prima posizione ed è in grado di attrarre potenziali clienti.

La link building non è una strategia da attuare in maniera standardizzata per ogni genere di portale, quanto un approccio da declinare in base alle esigenze di ogni caso concreto, e solo dopo un’attenta analisi degli obiettivi del business.

Perché un esperto di link building ti aiuta a guadagnare?

I backlink sono un fattore SEO potente, ma proprio in virtù di questa importanza devono essere soppesati e utilizzati con intelligenza per produrre effetti concreti sulle vendite. Google è interessata a offrire i migliori risultati possibili sulle serp, e se sospetta che i link vengano impiegati in maniera fraudolenta, non esita a vanificarne l’efficacia o addirittura a penalizzare i siti che ne fanno uso.

Ecommerce, siti vetrina, portali di affiliazione, magazine sono siti con caratteristiche, esigenze e target differenti e con i quali il pubblico interagisce in maniera differente.

Molte volte purtroppo l’acquisizione di link avviene in maniera improvvisata, senza una specifica strategia a monte, limite che impedisce di ottenere benefici effettivi e che anzi può portare a pericolosi danni nel posizionamento. Pensiamo a tutti quei casi in cui si acquistano backlink a caso, da portali non in linea con il proprio, attraverso contenuti spiccatamente promozionali scarsamente interessanti in sé per sé.

Secondo gli esperti di TiLinko (www.tilinko.it), ad esempio, seppure le penalizzazioni non sono più frequenti come un tempo, siccome Google ha imparato a “sterilizzare” i link che non portano effettivi benefici agli utenti, sbagliare l’acquisizione di backlink comporta vanificare il proprio investimento e gli sforzi profusi in esso.

Un esperto in fatto di link building oggi preme sulla pubblicazione di guest post di qualità e pubbliredazionali davvero utili per il pubblico al quale sono rivolti, in grado di ottenere traffico effettivo a vantaggio del committente.

Una link building misurata non eccede in anchor text commerciali, troppo precisi e focalizzati sul business in questione, forzature che possono attivare campanelli d’allarme per Google.

Un esperto nella crescita della visibilità online si occupa di scegliere con attenzione le ancore dei collegamenti da acquisire per migliorare il posizionamento su Google. La scelta più naturale consiste in varianti del nome del brand (ad esempio, nome società, URL del sito ecc.) in quanto una persona generalmente tende a menzionare un’azienda con il suo nome esatto o con quello del sito.

Un vero professionista è in grado di scegliere accuratamente i portali effettivamente in grado di portare benefici, e scarta tutti quei siti che possono rivelarsi dannosi per il tuo business. In linea generale, quei portali che linkano con facilità ogni genere di sito (come i siti spam, le directory, i contenitori di comunicati stampa…) possono essere oggetti di successive penalizzazioni perché non offrono contenuti di autentico valore per il pubblico. I link devono provenire da siti oggetto di un reale traffico, perciò stimati da Google come credibili e importanti.

Ad esempio, può rivolgersi a siti di appassionati del settore, testate giornalistiche, siti di news, blog di colleghi, forum attinenti, portali tematizzati, mentre sono da escludere decisamente siti con contenuti copiati o che ospitano soltanto guest post. Più un portale linkante è a tema con quello linkato, maggiore sarà la spinta che il collegamento porterà al miglioramento del ranking.

Un sito attinente al nostro target può riguardare business complementari al nostro ma non in concorrenza (pensiamo al caso dei fornitori di prodotti elettrici che linkano i venditori di prodotti meccanici perché il pubblico di uno può essere interessato all’altro).

Come guadagnare attraverso una link building di valore

I link in entrata devono essere distribuiti in maniera naturale e variegata rispetto alle molteplici pagine di un sito. Un eccesso di collegamenti tutti rivolti alle stesse pagine (come la presentazione dei servizi) è un campanello d’allarme potenzialmente pericoloso sulla scarsa naturalezza riguardo alla loro acquisizione. Una proporzione ragionevole e sicura potrebbe essere ad esempio un 40% dei link verso la home page e il restante 60% verso diverse pagine interne.

Linkare soltanto la home page, benché possa sembrare naturale, rischia di vanificare lo sforzo e di disperdere i benefici che potrebbero andare a vantaggio di altri contenuti per spingerli sulle serp.

I contenuti alla base dell’acquisizione dei link devono adattarsi al portale che li ospita, tenere conto di fattori come anzianità e autorevolezza del sito, e richiedono un certo tempo per produrre risultati effettivi sulla base della notorietà dei portali e del traffico effettivo che conducono.
Nel caso dei guest post, che sono uno dei canali privilegiati per aumentare la visibilità del proprio brand  presso il pubblico di altri siti, essi devono essere adatti al contenitore, sia dal punto di visto dell’argomento che a livello di forma del testo. Ovviamente il tema deve essere simile fra i due siti affinché ci sia un effettivo beneficio per entrambi i pubblici (non avrebbe senso pubblicare un editoriale su un tema tecnologico su un sito turistico soltanto perché è più visitato e autorevole del nostro).

L’esperto nella link building lavora a fianco di un copywriter professionista per assicurarsi di realizzare ottimi contenuti che aiuteranno a migliorare la visibilità del brand: testi di qualità, informativi e utili che possono apportare visite effettive e di valore.

Il professionista ti guida nel definire tutti gli aspetti del contenuto da realizzare per ottenere link di valore come il tema trattato, la data di pubblicazione, gli anchor text, la pagina di atterraggio dei link, le keyword da utilizzare all’interno dell’articolo, i riferimenti di PR da fornire.

I contenuti sono un canale vincente per guadagnare attraverso la link building, e un esperto in materia è proprio ciò che ti serve.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium