/ Politica

Politica | 11 aprile 2019, 19:00

Il Prefetto lascia Nizza, trasferito nell’ l'Île-de-France

Andrà a reggere la prefettura della Seine-Saint-Denis. Era giunto in Costa Azzurra nel 2016

Georges-François Leclerc

Georges-François Leclerc

Georges-François Leclerc, Prefetto delle Alpes-Maritimes, lascia il suo incarico: lo ha deciso ieri il Consiglio dei Ministri che ha trasferito l’alto funzionario in una delle aree più sensibili del Paese, la Prefettura della Seine-Saint-Denis alle porte di Parigi nell’ l'Île-de-France.

Georges-François Leclerc era giunto a Nizza il 21 novembre 2016, con l’incarico di recuperare i rapporti tra le amministrazioni locali e la massima istituzione statale sul territorio, che si erano sfilacciati nella gestione precedente.

Una missione alla quale ha dedicato ogni sforzo riuscendo nell’intento e, nel contempo, ha dato il segno della propria presenza con interventi “forti” quali lo smantellamento di costruzioni non regolari lungo le spiagge del Dipartimento, il braccio di ferro con la società Vinci che gestisce l’autostrada A8 e la riduzione della velocità in un lungo tronco della stessa, la creazione di un piano di soccorso invernale per le persone senza domicilio fisso.

L’ultimo periodo di Georges-François Leclerc a Nizza è stato segnato dalla visita del Presidente della Cina in città con le manifestazioni dei gilet jaunes.

Misure di sicurezza minuziose (alcune delle quali decise peraltro dai servizi segreti francesi e cinesi) che hanno creato disagi in città e le manifestazioni concomitanti dei gilets jaunes con il ferimento di Geneviève Legay, un’anziana ultra settantenne che manifestava con la bandiera della pace.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium